Rappresentanza In Italia

Annunciati i vincitori dello Young Talent Architecture Award 2018

/italy/file/ytaax250png_itytaax250.png

Logo Young Talent Architecture Award 2018
© YTAA

La cerimonia di premiazione avrà luogo il 20 settembre presso Palazzo Mora a Venezia con un dibattito su Spazio libero, formazione e patrimonio culturale. All'evento parteciperanno i vincitori del YTAA insieme ad architetti emergenti e famosi.

05-09-2018
La Commissione europea, la Fundació Mies van der Rohe, l'Architects' Council of Europe e la European Association for Architectural Education hanno annunciato oggi i vincitori dello Young Talent Architecture Award 2018 (YTAA 2018).
 
"È straordinario scoprire che durante l'Anno europeo del patrimonio culturale, i 4 vincitori dello YTAA hanno lavorato con il tema del patrimonio culturale. La formazione di architettura che comprende il patrimonio culturale è fondamentale per il futuro dell'Europa e la dicotomia patrimonio culturale-contemporaneo di un tempo sta diventando ora una potente alleanza patrimonio culturale-contemporaneo". Themis Christophidou, Direttore generale DG EAC.
 
"ACE è lieta dei primi risultati della nuova collaborazione con YTAA. Il sostegno ai talenti della prossima generazione è uno degli interessi centrali della professione, al fine di preservare e promuovere il suo ruolo nel processo di pianificazione e nella società". Georg Pendl, Presidente, Architects' Council of Europe.

"Il dibattito critico di questioni di patrimonio culturale e la sua importanza per la forma delle città di oggi è la chiave per la progettazione dell'ambiente edilizio di domani in un modo culturalmente, socialmente ed ecologicamente sostenibile. Questi progetti premiati sono promesse eccellenti di una generazione di giovani architetti talentuosi che si assumono la responsabilità e dimostrano una buona cittadinanza architetturale". Oya Atalay Franck, Presidente, European Association for Architectural Education.

La giuria ha deciso di aggiudicare il premio YTAA 2018 a:
 
Hendrik Brinkmann, laureatosi presso il College of Architecture, Media and Design (Berlin University of the Arts) per il suo progetto "Neue Bau|akademie Berlin - a club for the former & future architecture". Il progetto è un contributo al dibattito contemporaneo sul futuro programmatico e architettonico della Bauakademie di Berlino. Lavorare sulla ricostruzione significa porre una serie di domande che rendono più complessi i problemi di progettazione tipici: tutte le decisioni devono tenere conto dell'edificio attuale, che potrebbe non esistere più da tempo, ma che è molto presente nella mente. La Giuria ha considerato che l'autore imposta un progetto retorico con domande da porre con impegno, che hanno un'importanza sociale e culturale implicita.
 
Julio Gotor Valcárcel, laureatosi presso la Madrid School of Architecture (Polytechnic University of Madrid) per il suo progetto "Perdido (Lost) - P.R.U.S. of Madrid". Il P.R.U.S di Madrid è il Piano di recupero degli Spazi sotterranei attuali di Madrid. Lo scopo del progetto è il recupero di tale paesaggio dimenticato e latente al fine di convertirlo in spazio pubblico. Partendo dalla ricerca, il Piano si sviluppa recuperando gli spazi attuali, progettando una nuova rete di accessi e collegandola agli scenari urbani. La Giuria ha evidenziato che il progetto lavora con diverse scale contemporaneamente: urbana, infrastrutturale e tettonica, attraverso la sperimentazione con il sistema architetturale.
 
Matthew Gregorowski, laureatosi presso The Cass Faculty of Art, Architecture & Design (London Metropolitan University) per il suo progetto "Deplorable Framework". Il progetto è una proposta di reinvenzione olistica della campagna britannica. La formazione di una vasta nuova foresta ricompone il paesaggio del Peak District National Park e le strutture ivi contenute. Man mano che l'intervento umano diventa leggibile, le impressioni della natura vengono emancipate dai concetti ingenui di bellezza. La Giuria è stata attratta dalla complessità della situazione post Brexit e da come l'autore affronta un concetto forte per reinventare questa nuova situazione.
 
Loed Stolte, laureatosi presso la Faculty of Architecture and the Built Environment (Delft University of Technology) per il suo progetto "The Bank of England: a dialectical project". Ispirato criticamente alla leggendaria Bank of England 'ruderesca' di John Soane, il progetto coinvolge esplicitamente la dialettica architetturale dei ruderi e della costruzione, dell'interiorità e dell'esteriorità con quelli della pubblicità e del potere istituzionale. La Giuria è rimasta colpita dall'originalità di questo progetto, un'opera d'arte intellettuale estremamente solida: i ruderi, il denaro, la banca. I disegni sono straordinari e sono completati da testi incredibili.
 
Loed Stolte è mancato il 24 dicembre 2017. La sua famiglia desiderava mantenerne vivo il ricordo partecipando al premio e divulgando la sua opera. Lo YTAA 2018 è dedicato alla sua memoria.
 
La Giuria ha sottolineato che i quattro vincitori sono completi attraverso le opere, che sollevano una serie di domande e interrogativi. Ogni progetto ha un genere chiaro di posizione che consente di prefigurare il punto di partenza di carriere molto interessanti. Come si è visto anche nelle opere finaliste, l'atto dell'architettura è intrinsecamente visionario e ciascun progetto presenta un tipo di visione di come un autore inizierebbe a lavorare per il futuro.
 
La Giuria ha inoltre sottolineato che i progetti hanno un'importanza sociale e culturale implicita che si materializza in base a ciascuna personalità e ai ragionamenti personali su come ogni autore interpreta l'architettura e il suo ambiente sociale.
 
I vincitori del premio YTAA saranno sostenuti nella creazione di una rete con gli architetti e i critici coinvolti nello European Union Prize for Contemporary Architecture – Mies van der Rohe Award. Al fine di sostenere il loro sviluppo professionale, al più giovane talento di architettura d'Europa viene assegnato:
  • una scultura commemorativa e un diploma;
  • 5.000 € per avviare la propria carriera;
  • visibilità attraverso la mostra itinerante YTAA 2018 e l'archivio online;
  • un profilo su World-Architects.com;
  • elementi di arredamento USM per progettare il proprio spazio di lavoro.
La mostra "Young Talent Architecture Award. YTAA 2018" è stata inaugurata lo scorso 24 maggio presso Palazzo Mora e resterà aperta al pubblico fino al 25 novembre come Evento collaterale della 16a Mostra internazionale di architettura de La Biennale di Venezia.
La cerimonia di premiazione avrà luogo a Venezia il 20 settembre nel quadro della mostra e dell'Anno europeo del patrimonio culturale.
In occasione dell'evento, si terrà un dibattito sugli argomenti:
  • Riutilizzo e ricostruzione del patrimonio culturale;
  • Dimensione del patrimonio culturale nella formazione di architettura;
riunirà i vincitori del premio YTAA, i direttori delle scuole, i membri della giuria, i membri del comitato consultivo dell'EU Mies Award, gli organizzatori, gli sponsor e quattro partecipanti della Future Architecture Platform.
 
Cerimonia di premiazione YTAA 2018
Data: 20 settembre 2018
Luogo: Centro culturale europeo - Palazzo Mora
Strada Nova, 3659, 30121, Venezia