Rappresentanza In Italia

Migrazione: la Commissione assegna 9 milioni di euro all’Italia

/italy/file/crocerossapng_itcrocerossa.png

Due operatori della croce rossa di spalle sul molo
copyright EC

I fondi stanziati ieri dalla Commissione europea serviranno per migliorare l'accesso all'assistenza sanitaria per i richiedenti asilo e i rifugiati.

22-08-2018

Ieri la Commissione ha stanziato 9 milioni di euro in assistenza di emergenza per l'Italia, come contributo a un migliore accesso all’assistenza sanitaria in strutture di accoglienza per i richiedenti asilo e i beneficiari di protezione internazionale.

L'assistenza finanziaria andrà a beneficio di oltre 42.000 persone nelle regioni Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Toscana e Sicilia. Particolare attenzione sarà rivolta alle esigenze delle persone più vulnerabili, tra cui le donne e i bambini. Dimitris Avramopoulos, Commissario per la Migrazione, gli affari interni e la cittadinanza, ha dichiarato: "negli ultimi anni l’Italia ha subito una pressione straordinaria, e la Commissione non si darà tregua nel sostenere gli sforzi dell’Italia riguardo alla gestione della migrazione e all'accoglienza per le persone bisognose di protezione. Il finanziamento contribuirà a soddisfare il fabbisogno di assistenza sanitaria di base, contribuendo a garantire, se necessario, un accesso adeguato ai servizi medici. La Commissione continuerà a sostenere tutti gli Stati membri sotto pressione, continuando a lavorare per soluzioni europee durature a lungo termine"

Compreso questo stanziamento, la Commissione ha mobilitato più di 200 milioni di euro in aiuti di emergenza per la gestione della migrazione in Italia. I finanziamenti di emergenza si aggiungono ai 653,7 milioni di euro assegnati all’Italia a titolo del Fondo Asilo, migrazione e integrazione (AMIF) e del Fondo sicurezza interna (ISF) per il periodo 2014-2020.