Rappresentanza In Italia

Acqua potabile: l'UE attiva il più grande campo fotovoltaico della Striscia di Gaza per migliorare l'approvvigionamento idrico della popolazione

/italy/file/gazadesalinizzatorepng_itgaza_desalinizzatore.png

Gaza acqua potabile desalinizzatore campo fotovoltaico Michael Köhler
copyright

L'attivazione del campo fotovoltaico, che ha come obiettivo la produzione di 0,5 Megawatt di elettricità al giorno, faciliterà l'erogazione dell'acqua potabile tramite l'impianto di desalinizzazione situato nella parte meridionale della Striscia di Gaza.

02-08-2018

L'UE ha finito di costruire il più grande campo fotovoltaico della Striscia di Gaza.  L'obiettivo è produrre 0,5 Megawatt di elettricità al giorno per alimentare l'impianto di desalinizzazione nella parte meridionale della Striscia di Gaza, finanziato con fondi UE, che eroga attualmente acqua potabile per 75 000 abitanti nei governatorati di Khan Younis e Rafah. Con il nuovo campo fotovoltaico e i nuovi investimenti previsti l'impianto di desalinizzazione riuscirà a servire 250 000 abitanti nella parte meridionale della Striscia di Gaza entro il 2020.

Johannes Hahn, Commissario per la Politica europea di vicinato e i negoziati di allargamento, ha commentato: "Lo scarso approvvigionamento energetico di Gaza è uno dei principali ostacoli da superare per migliorare l'accesso delle popolazioni locali all'acqua potabile. Il campo fotovoltaico è indispensabile per rispondere al fabbisogno urgente di acqua potabile a Gaza e creare condizioni di vita dignitose, e contribuirà anche a smorzare le tensioni in un'area a forte rischio di conflitto." Il comunicato stampa completo è consultabile qui.