Rappresentanza In Italia

Fondo europeo per la difesa: il Parlamento europeo approva l'accordo sul programma industriale

/italy/file/militarijpg_itmilitari.jpg

militari
©pixabay

La Commissione accoglie con soddisfazione il voto con cui oggi il Parlamento europeo, riunito in sessione plenaria a Strasburgo, approva il programma europeo di sviluppo del settore industriale della difesa (EDIDP) a poco più di un anno dal suo varo da parte della Commissione e a poco più di un mese dal raggiungimento di un accordo provvisorio nell'ambito del trilogo.

03-07-2018

L'EDIDP è uno dei due pilastri del Fondo europeo per la difesa, annunciato dal Presidente Juncker nel settembre 2016, e mira a promuovere la cooperazione per lo sviluppo delle tecnologie e delle attrezzature di cui l’Europa ha bisogno per far fronte alle sfide della sicurezza e della difesa correnti e future.

La Commissaria responsabile per il Mercato interno, l’industria, l’imprenditoria e le PMI, Elżbieta Bieńkowska, ha dichiarato: "Le tre istituzioni dell’Unione europea hanno lavorato duramente per raggiungere un accordo e il testo votato oggi è equilibrato, inclusivo, efficace nell'aiutare l’industria europea della difesa a lavorare meglio insieme e testimonia l'impegno europeo per realizzare l’Unione europea della difesa. Aprirà la strada al futuro Fondo europeo della difesa che abbiamo appena proposto per il prossimo periodo di bilancio."

Nel quadro dell’EDIDP, l’Unione europea cofinanzierà progetti attuati da almeno tre imprese in almeno tre Stati membri. Per il 2019 e il 2020 sono previsti 500 milioni di euro. Per quanto riguarda i prototipi, il programma potrebbe finanziare fino al 20% del costo totale, mentre altre azioni, come la progettazione o la fase di prova, potrebbero essere interamente coperte. Inoltre, i progetti sviluppati nel quadro della cooperazione strutturata permanente (PESCO) o che coinvolgono le PMI o le imprese a media capitalizzazione ammissibili potranno beneficiare di tassi di cofinanziamento più elevati.

Il Fondo europeo per la difesa ha già cominciato a finanziare progetti di ricerca paneuropei (ulteriori informazioni qui). Il 13 giugno scorso, nel quadro della proposta della Commissione per il prossimo bilancio a lungo termine dell’UE, la Commissione ha proposto di stanziare 13 miliardi di euro per un futuro Fondo europeo per la difesa pienamente integrato.