Rappresentanza In Italia

Relazione europea sulla droga 2018

/italy/file/edr2018immagine_itedr2018_immagine

edr2018_immagine
copyright EC

Oggi il Commissario per la Migrazione, gli affari interni e la cittadinanza, Dimitris Avramopoulos, e il direttore dell'Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (OEDT), Alexis Goosdeel, hanno presentato la relazione europea sulla droga 2018.

07-06-2018

Il Commissario Avramopoulos ha dichiarato: "La produzione e la reperibilità di droghe in Europa sono in aumento e il mercato delle droghe illegali è estremamente dinamico e flessibile, quindi ancor più pericoloso. Per tenere il passo dobbiamo concentrare gli sforzi per aumentare la resilienza e la capacità di risposta, in particolare alla luce dell'importanza crescente del mercato online e della diffusione di nuovi tipi di droghe. Le nuove norme sulle nuove sostanze psicoattive, che entreranno in vigore entro la fine dell’anno, doteranno l'Europa di ulteriori strumenti più adeguati per affrontare queste sfide in modo più efficace e tutelare meglio i cittadini europei contro le droghe pericolose."

La relazione europea sulla droga fornisce un'analisi esaustiva delle ultime tendenze del consumo di droga nei 28 Stati membri dell’UE, in Turchia e in Norvegia. La relazione 2018 evidenzia in particolare una maggiore reperibilità di cocaina in Europa, con circa 2,3 milioni di giovani adulti che ne hanno fatto uso nell’ultimo anno, e analizza le sfide associate alle nuove sostanze psicoattive.

La relazione è corredata dal bollettino statistico 2018 e da 30 relazioni per paese, che presentano una sintesi del fenomeno droga a livello nazionale (28 Stati membri dell'UE più Turchia e Norvegia).

Oggi alle 10.00 si è tenuto un incontro con la stampa che si può rivedere su EbS. La relazione europea sulla droga 2018 e il testo integrale del comunicato stampa sono disponibili online.