Rappresentanza In Italia

Erasmus+: valutazione intermedia e sviluppi futuri

/italy/file/fotogiovaniconpuzzle_it

 foto_giovani_con_puzzle

Oggi la Commissione europea ha adottato la valutazione intermedia di Erasmus+, il programma faro dell'UE per l'istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014-2020). La relazione evidenzia che il programma è sulla buona strada per raggiungere l'obiettivo di sostenere 4 milioni di studenti, insegnanti e formatori entro il 2020 e che contribuisce in modo sostanziale alla transizione dei partecipanti verso il mondo del lavoro e allo sviluppo di un'identità europea fra i cittadini dell'UE. 

31-01-2018

Ne sottolinea inoltre il grande valore aggiunto rispetto a quanto potrebbero ottenere i singoli paesi partecipanti, in termini di impulso alla mobilità a fini di apprendimento e alla cooperazione transnazionale fra istituti di apprendimento.

Il Commissario per l'Istruzione, la cultura, i giovani e lo sport Tibor Navracsics ha dichiarato: "Questa valutazione così incoraggiante non fa che ribadire che Erasmus+ è un successo. Aiuta le persone a diventare membri attivi della società e ci permette di stimolare la crescita economica e di costruire comunità inclusive ed eque. La relazione dimostra anche che dobbiamo aumentare i finanziamenti a favore del programma nel prossimo periodo finanziario. Abbiamo l'ambizione di creare uno spazio europeo dell'istruzione, e in questo quadro vogliamo aumentare la mobilità a fini di apprendimento, in particolare fra gli studenti della secondaria e dell'istruzione e della formazione professionali e tra i giovani, fornendo loro le competenze necessarie in una società mobile e sempre più digitale. Dobbiamo inoltre rendere il programma che succederà all'Erasmus+ ancora più inclusivo, raggiungendo gli studenti più vulnerabili e le organizzazioni più piccole."

Le conclusioni della relazione di valutazione intermedia si basano su oltre un milione di risposte di tutte le parti interessate. Maggiori informazioni su Erasmus+ sono disponibili qui.