Rappresentanza In Italia

Il piano Juncker mobiliterà oltre 225 miliardi di investimenti in tutti i 28 Stati membri

/italy/file/investimentieu1jpg_it

A seguito della riunione della scorsa settimana del consiglio di amministrazione della Banca europea per gli investimenti (BEI), si prevede che il piano Juncker mobiliterà oltre 225 miliardi di euro di investimenti a poco più di due anni dall'istituzione da parte della Commissione europea del Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS), che ne costituisce il fulcro. Questo importo rappresenta oltre due terzi dell’obiettivo inizialmente previsto di 315 miliardi di investimenti complessivi mobilitati

24-07-2017

Le operazioni approvate nell’ambito del FEIS rappresentano un volume di finanziamenti complessivo di oltre 43 miliardi di euro, distribuito in tutti i 28 Stati membri. La BEI ha approvato 276 interventi sostenuti da 33,7 miliardi di finanziamenti del FEIS.

Il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) ha approvato 296 accordi di finanziamento alle PMI, per un finanziamento complessivo del FEIS pari a poco meno di 10 miliardi di euro. Si prevede che circa 445 000 PMI e imprese a media capitalizzazione beneficeranno di un migliore accesso ai finanziamenti a seguito degli accordi del FEIS.

Tra i recenti accordi di prestito che sono stati possibili grazie al FEIS figurano 150 milioni di euro per l’ammodernamento delle reti a banda larga in Grecia, 30 milioni di euro per finanziare la costruzione di nuove strutture all'avanguardia presso l’università della Lettonia e 125 milioni di euro per sostenere la costruzione di oltre 2 000 unità abitative sociali a Barcellona.

La Commissione sta lavorando in stretta collaborazione con il Parlamento europeo e gli Stati membri per giungere all’adozione definitiva della proposta di estendere e rafforzare il FEIS (il cosiddetto "FEIS 2.0").