Rappresentanza In Italia

La Commissione attribuisce il marchio di eccellenza a 2300 ricercatori

/italy/file/foto-ricercatrice_it

foto ricercatrice

La Commissione ha attribuito oggi, per la prima volta, i certificati del marchio di eccellenza a oltre 2300 ricercatori, in riconoscimento delle loro proposte di ricerca di alta qualità nell'ambito delle azioni  Marie-Skłodowska-Curie (MSCA).  

24-04-2017

Tali certificati vengono attribuiti a tutti i ricercatori  le cui proposte per borse di studio MSCA individuali nel 2016 hanno ottenuto un punteggio pari o superiore all’85 %, ma che non hanno potuto essere finanziati a causa della natura altamente competitiva del programma MSCA.  Viene così attribuito un riconoscimento alla qualità del loro lavoro, che i ricercatori potranno in seguito utilizzare per sviluppare ulteriormente la propria carriera e ricercare finanziamenti alternativi a livello regionale o nazionale.  Cipro e la Repubblica ceca hanno utilizzato il Fondo sociale europeo per introdurre meccanismi di finanziamento a sostegno dei ricercatori che si fregiano del marchio.  Il Commissario per l’Istruzione, la cultura, i giovani e lo sport, Tibor Navracsics, ha dichiarato:  "Sono molto lieto di potere oggi attribuire un 'marchio di eccellenza' a più di 2 300 ricercatori di punta che per un soffio non avevano ottenuto perso i finanziamenti per le borse individuali Marie Skłodowska-Curie nel 2016. Mi compiaccio per le iniziative di Cipro e della Repubblica ceca, volte ad introdurre nuovi meccanismi di finanziamento per tali scienziati, e incoraggio vivamente altri paesi a fare altrettanto". Dal canto suo il Commissario per la ricerca, la scienza e l’innovazione, Carlos Moedas, ha dichiarato:  "Sono lieto di accogliere i candidasti MSCA nella comunità dei portatori del marchio di eccellenza.  Il 'marchio di eccellenza' è un concetto semplice dal forte impatto.  Infatti questo marchio di qualità può aiutare i ricercatori individuali a reperire fondi per i propri progetti." Anche gli organismi di finanziamento nazionali in Croazia, in Slovenia e in Polonia hanno messo in cantiere iniziative analoghe a quelle di Cipro e della Repubblica ceca.  Altri paesi hanno invece scelto di non introdurre un regime di finanziamento specifico, ma di incoraggiare i portatori del marchio a candidarsi per i regimi esistenti.  Per ulteriori informazioni, comprese le iniziative di finanziamento nazionali, vedere qui.  Per informazioni sulle azioni MSCA vedere la scheda informativa.