Rappresentanza In Italia

Il FEIS mobiliterà oltre 177 miliardi di nuovi investimenti nei 28 Stati membri dell'UE

/italy/file/cartellistradalieuropajpg_itcartelli_stradali_europa.jpg

Dalla riunione del consiglio di amministrazione della Banca europea per gli investimenti (BEI) della settimana scorsa è emerso che il piano Juncker dovrebbe mobilitare complessivamente oltre 177 miliardi di euro di investimenti. Ad appena due anni dall'avvio del piano si è dunque superata ampiamente la metà dell'obiettivo iniziale di 315 miliardi di investimenti complessivi mobilitati.

13-03-2017

Le operazioni approvate nell’ambito del FEIS rappresentano un volume di finanziamenti complessivo di oltre 32 miliardi di euro distribuiti in tutti e 28 gli Stati membri e la BEI ha ora approvato 197 progetti infrastrutturali sostenuti dal FEIS per un valore di oltre 24 miliardi.

Il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) ha approvato 264 convenzioni di finanziamento di PMI, per un finanziamento complessivo nel quadro del FEIS di oltre 8 miliardi, di cui dovrebbero beneficiare oltre 400 000 PMI e imprese a media capitalizzazione.

La proposta della Commissione di estendere il FEIS (cosiddetta "FEIS 2.0") ha già fatto buoni progressi. Nella riunione di dicembre, il Consiglio europeo ha accolto con favore l'accordo dei Ministri delle Finanze dell’UE di dare il loro sostegno alla proposta e ha chiesto ai colegislatori di adottare l’estensione nel primo semestre del 2017.

Il presidente Juncker ha sottolineato che il FEIS 2.0 è tra le priorità legislative della Commissione e che è impaziente di collaborare strettamente con il Parlamento europeo per garantirne la rapida adozione.