Rappresentanza In Italia

La Commissaria Corina Creţu in visita a Pompei, Napoli, Norcia e Cascia

/italy/file/carolina-cretu_itCarolina Cretu

Ritratto Carolina Cretu

Dal 9 all'11 febbraio la Commissaria Corina Creţu sarà in visita in Campania e in Umbria.

08-02-2017

La Commissaria europea Corina Creţu responsabile per la politica regionale sarà in visita in Campania e in Umbria dal 9 all'11 febbraio.

Il 9 febbraio la Commissaria si recherà a Pompei insieme al Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini e al Vicepresidente della Commissione Sviluppo Regionale del Parlamento europeo Andrea Cozzolino. Per l'occasione saranno aperti nuovi spazi come la Domus dei Casti Amanti e saranno illustrati gli interventi in programma del futuro cantiere.              

Dopo la visita, presso l'Auditorium è prevista una conferenza stampa sul Grande Progetto Pompei, cui la Commissione europea ha contribuito in modo rilevante grazie ai fondi FESR (Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale).

La Commissaria poi interverrà insieme al Ministro della Coesione Territoriale e del Mezzogiorno Claudio De Vincenti alla conferenza “Chiesa e Lavoro. Quale futuro per i giovani nel Sud?”, organizzato a Napoli dalla Conferenza Episcopale Italiana.

Nel pomeriggio presso il Polo universitario San Giovanni a Teduccio si terrà invece il Dialogo con i Cittadini con la Commissaria Corina Creţu e il Ministro De Vincenti.
  
Il tema al centro dell'iniziativa sarà la politica di coesione UE. Che cos'è la politica di coesione? Come fare in modo che contribuisca alla competitività e allo stesso tempo intervenga sui problemi strutturali delle regioni  (occupazione, disuguaglianze sociali, disuguaglianze geografiche)? Quali sono le forme più efficienti di sostegno? In che modo i fondi strutturali e di investimento possono essere utilizzati per il rilancio delle economie locali e per contribuire alla crescita, all'occupazione, alla ricerca e all'innovazione, grazie anche al Piano di Investimenti per l'Europa? Grazie alle domande aperte da parte del pubblico e di tutti i presenti, si potranno approfondire questi e altri temi di interesse generale.

In generale lo scopo dei dialoghi è di avvicinare i cittadini alle Istituzioni europee dando loro la possibilità di esprimere la loro opinione sulle politiche dell'UE e di ottenere delle risposte dirette su questioni che toccano la loro quotidianità.

Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e l'onorevole Andrea Cozzolino, Vicepresidente della Commissione Sviluppo Regionale del Parlamento europeo, rivolgeranno un saluto introduttivo ai cittadini all'inizio del Dialogo.

L'evento potrà essere seguito in diretta in streaming collegandosi al sito  della Rappresentanza oppure sull'account Twitter della Commissione europea @europainitalia. Sarà inoltre possibile porre una domanda ai due relatori utilizzando l'hashtag #EUdialogues.

A seguire, la Commissaria avrà un incontro bilaterale con il Ministro De Vincenti e una cena con i Presidenti delle Regioni del Mezzogiorno.                                                                

Il 10 gennaio presso la Città della Scienza, si terrà una conferenza sui fare un bilancio sui primi due anni della programmazione in corso e gettare le basi per il futuro, con i massimi livelli istituzionali. All’incontro saranno presenti il Ministro per la Coesione territoriale e Mezzogiorno, Claudio De Vincenti, il presidente del gruppo S&D Gianni Pittella, i Presidenti delle Giunte regionali del Mezzogiorno. La Commissaria Corina Creţu concluderà l'incontro.

Infine, l'11 febbraio la Commissaria Creţu porterà il sostegno delle Istituzioni europee alle zone colpite dai recenti terremoti, recandosi in visita a Norcia e Cascia insieme alla Presidente dell'Umbria Catiuscia Marini.

Si recherà poi a Norcia dove visiterà la cattedrale e il centro insieme a Fabrizio Curcio, responsabile della Protezione Civile e Vasco Errani, Commissario per la ricostruzione, e poi farà una breve visita a Cascia. 

A seguito dei tragici eventi naturali che hanno a più riprese colpito l'Italia fin dall'agosto scorso, la Commissione europea si è mostrata da subito vicina all'Italia. Il Presidente Juncker ha dichiarato che la Commissione è pronta a mobilitare tutti gli strumenti a sua disposizione per aiutare l'Italia: "L'UE non lascerà sola l'Italia ad affrontare questa tragedia."
Alla fine di novembre, la Commissione ha annunciato una prima tranche di aiuti del valore di € 30 milioni sotto il Fondo di solidarietà. Ha inoltre proposto di finanziare completamente le operazioni di ricostruzione con i programmi dei Fondi strutturali, con un emendamento alle regole della Politica di coesione che introduce un tasso di cofinanziamento da parte della UE del 100% per le operazioni di ricostruzione legate a disastri naturali.