Rappresentanza In Italia

Agenda Urbana dell'UE: quattro nuovi partenariati su economia, digitale, occupazione e trasporti

banner urban agenda

L’agenda urbana dell’UE aiuta le città europee a far sentire la propria voce nell’elaborazione delle politiche che le riguardano, come l’occupazione, la mobilità, la qualità dell’aria o l’inclusione sociale. 

12-01-2017

Grazie a partenariati tematici a cui partecipano, su un piano di parità, autorità nazionali e locali, istituzioni europee, associazioni e altri soggetti della vita urbana, le città promuovono pratiche e proposte per migliorare la qualità di vita degli abitanti.

Questo mese saranno avviati quattro nuovi partenariati, sull'economia circolare (coordinato dalla città di Oslo in Norvegia), sulla migrazione al digitale (coordinato dall’Estonia e dalle città di Oulu e Sofia, in Finlandia e in Bulgaria), su occupazione e competenze (coordinato dalla Romania e dalle città di Jelgava e Rotterdam, in Lettonia e nei Paesi Bassi) e sulla mobilità urbana (coordinato dalla Repubblica ceca e dalla città di Karlsruhe in Germania).

I coordinatori si riuniscono oggi a Bruxelles per discutere del funzionamento e degli obiettivi di questi nuovi partenariati. "Dialogare direttamente con le città, imparare gli uni dagli altri, condividere nuove idee e buone pratiche: è questa l’essenza dell’agenda urbana," ha dichiarato Corina Creţu, Commissaria per la Politica regionale, "L’Europa è anche e soprattutto le nostre città, che collaborano su temi attinenti alla vita quotidiana dei nostri cittadini."

Una relazione su questi partenariati sarà pubblicata dalla Commissione alla fine dell’anno.