Rappresentanza In Italia

Commissione e BEI annunciano un fondo per le infrastrutture a banda larga

/italy/file/broadbandsitojpg_itbroadbandsito.jpg

cavi

Oggi la Commissione europea e la Banca europea per gli investimenti (BEI) annunceranno a Lussemburgo i loro piani per l'istituzione di un fondo per le infrastrutture a banda larga: il fondo relativo alla banda larga per collegare l’Europa.

12-12-2016

Il fondo, che porterà a una piattaforma d’investimento che combinerà impegni pubblici e privati, sarà annunciato con tre banche e istituti nazionali di promozione, che intendono partecipare all’iniziativa in qualità di investitori di ancoraggio: KfW Bankengruppe (Germania), Cassa Depositi e Prestiti (Italia) e Caisse des Dépôts et Consignations (Francia).

Il fondo relativo alla banda larga per collegare l’Europa investirà in infrastrutture di rete a banda larga nelle regioni poco servite d’Europa. Günther H. Oettinger, Commissario responsabile per l’Economia e la società digitali, che parteciperà all’annuncio di oggi, ha dichiarato: "Sono grato ai nostri partner finanziari per l’istituzione di questo fondo per la banda larga. Si tratta di uno sviluppo importante per un finanziamento intelligente ed efficiente dei progetti a banda larga, soprattutto nelle zone poco servite, in linea con lo spirito e la lettera del piano di investimenti. È un grande passo verso una società dei Gigabit europea per tutti."

Il lancio della piattaforma di investimento era programmato nella strategia della Commissione "Connettività per un mercato unico digitale competitivo - verso una società dei gigabit" ed è un passo importante verso la diffusione delle reti ad altissima capacità di cui l’Europa ha bisogno per l’economia e la società digitali.

Il fondo relativo alla banda larga per collegare l’Europa dovrebbe raccogliere almeno 500 milioni di euro in prima chiusura tramite gli impegni degli investitori privati e pubblici, comprese la BEI e la Commissione europea, che investirà 100 milioni.

Per saperne di più

Comunicato stampa