Rappresentanza In Italia

Nuovo studio sulle obbligazioni verdi: crescita straordinaria

/italy/file/green-bonds_it

Treno

Secondo un nuovo studio della Commissione europea, le obbligazioni verdi sono in crescita e presentano grandi potenzialità per finanziare gli obiettivi europei su clima e ambiente.

02-12-2016

Uno studio pubblicato oggi dalla Commissione evidenzia la straordinaria crescita delle obbligazioni verdi dopo il loro lancio nel 2007. Lo studio relativo alle potenzialità e al funzionamento dei mercati delle obbligazioni individua anche le principali strozzature e le misure per superarle allo scopo di sfruttare appieno le potenzialità delle obbligazioni verdi. I risultati dello studio escono due giorni dopo la pubblicazione del pacchetto Energia pulita per tutti gli europei della Commissione, secondo il quale dal 2021 in poi serviranno ulteriori 177 miliardi di Euro all'anno per centrare gli obiettivi 2030 sul clima e sull'energia. Per raggiungere tale traguardo si renderanno necessari meccanismi di investimento nuovi e innovativi. Le obbligazioni verdi saranno all'ordine del giorno del gruppo di esperti di alto livello sulla finanza sostenibile, insediato dalla Commissione il 28 ottobre 2016.  Il Vicepresidente Valdis Dombrovskis ha dichiarato: “Promuovere finanziamenti "verdi" e a lungo termine è una delle priorità del piano d’azione per l’Unione dei mercati dei capitali.  Le obbligazioni verdi rappresentano  infatti  un importante strumento per incentivare i finanziamenti dei mercati dei capitali erogati per investimenti più sostenibili e rispettosi dell’ambiente.  Il nuovo gruppo di esperti ad alto livello sul finanziamento sostenibile contribuirà a tracciare le tappe da seguire verso un mercato dei capitali più ecologico". Dal canto suo, il Commissario Karmenu Vella ha aggiunto:“L’UE ha scelto una strategia ottimale per consentire alle imprese e ai Comuni di svolgere un ruolo di primo piano per l'allargamento del mercato delle obbligazioni verdi.  Dobbiamo raddoppiare i nostri sforzi per eliminare le strozzature e consentire che le obbligazioni verdi contribuiscano agli investimenti necessari per rispettare i nostri impegni in materia di energia e clima.” Gli emittenti di obbligazioni europei e cinesi rappresentano la quota più elevata sul mercato globale  di obbligazioni mirate sugli obiettivi in materia di clima. Comunicato stampa qui.