Rappresentanza In Italia

Due accordi a favore delle piccole e medie imprese Italiane

/italy/file/moedassito2jpg_itmoedas_sito2.jpg

Carlos Moedas

Gli accordi InnovFin e COSME riflettono l’impegno dell’Unione Europea nell'accelerare i processi di finanziamento e di garanzie per aumentare occupazione e crescita.

10-10-2016

Il Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI) e il Gruppo bancario Iccrea hanno siglato due accordi a favore delle piccole e medie imprese Italiane, entrambi grazie al sostegno del Fondo Europeo per gli Investimenti Strategici (FEIS), che rappresenta il fulcro del Piano di Investimenti per l’Europa.

Il primo accordo, l’InnovFin, consente a Iccrea BancaImpresa (la banca corporate del Gruppo bancario Iccrea) di fornire finanziamenti o realizzare attività di leasing con le piccole e medie imprese e le “Small Mid-Caps” italiane (aziende fino a 499 dipendenti) nei prossimi 2 anni, grazie alla garanzia del Fondo Europeo degli Investimenti e nell’ambito del Programma Horizon 2020. Il sostegno dell’Unione Europea per le imprese innovative in Italia genererà, secondo le attese, un portafoglio di 100 milioni di euro tra finanziamenti e attività sotto forma di leasing.

Il secondo accordo, il COSME, consentirà invece a BCC Lease (l’azienda del Gruppo bancario Iccrea, controllata in via diretto da Iccrea BancaImpresa, che si occupa di leasing per gli small-ticket) di offrire finanziamenti per 150 milioni di euro complessivi alle piccole e medie imprese nei prossimi 3 anni. Questo accordo, raggiunto anch’esso grazie alla garanzia del Fondo Europeo degli Investimenti nell’ambito del programma COSME e al sostegno finanziario dell’Unione Europea, permette l’accesso ai finanziamenti e a soluzioni di leasing ad aziende che, altrimenti, non sarebbero riuscite a ricevere risorse finanziarie. Si prevede che tale accordo permetterà a BCC Lease di sostenere richieste per oltre 14.000 piccole e medie imprese.

Il Commissario UE per la Ricerca, le Scienze e l’Innovazione, Carlos Moedas, ha detto: “Questo accordo combina i due principali programmi della Commissione Europea, InnovFin e COSME. Perciò, l’accordo di oggi tra il FEI e il Gruppo bancario Iccrea permetterà, per diverse tipologie di piccole e medie imprese di beneficiare di finanziamenti garantiti nell’ambito del Piano di Investimenti per l’Europa. Noto, con molto piacere, l’impegno messo in campo dal FEI in Italia, dove è siglata la maggior parte delle transazioni FEIS”.

L’Amministratore Delegato del Fondo Europeo degli Investimenti, Pier Luigi Gilibert, ha commentato: “Questi accordi con il Gruppo bancario Iccrea integrano l’attuale impegno del Fondo Europeo degli Investimenti per il sostegno alle PMI e alle small mid-caps del mercato italiano. Essendo partner di lunga data del FEI, sono convinto che il Gruppo Iccrea sarà in grado di accogliere le esigenze delle aziende che faranno richiesta di risorse finanziarie aggiuntive”.

Il Direttore Generale di Iccrea Banca Impresa, Enrico Duranti, ha detto “Come banca corporate del Credito Cooperativo, la sigla di questi accordi è per noi un tassello fondamentale per continuare a sostenere le Banche di Credito Cooperativo e il loro impegno verso l’economia reale italiana. In questo senso, la collaborazione con le Istituzioni europee è sia un’opportunità, sia una risorsa di cui il Credito Cooperativo italiano può beneficiare per svolgere in modo ancora più efficace il suo ruolo”.

Il Direttore Generale di BCC Lease, Piero Biagi, ha aggiunto “BCC Lease, con questo accordo, può essere ancora più vicina alle piccole e medie imprese, allargando il bacino delle aziende che possono essere servite e assecondando i loro progetti di sviluppo, sia facilitando le Banche di Credito Cooperativo nella loro mission come punto di riferimento per l’economia locale italiana, sia sviluppando l’attività con la rete di fornitori convenzionati anche in settori ad oggi non serviti”.  

Gli accordi InnovFin e COSME riflettono l’impegno dell’Unione Europea a favore del lancio di concrete iniziative nell’ambito del Fondo Europeo per gli Investimenti Strategici, al fine di accelerare i processi di finanziamento e di garanzie in grado di aumentare i livelli di occupazione e di crescita nell’UE.