Rappresentanza In Italia

485 milioni in sovvenzioni a 325 ricercatori a inizio carriera

/italy/file/erc2jpglargejpg_iterc2.jpg_large.jpg

Grafico ERC che mostra che l'Italia è al terzo posto tra le nazioni dei vincitori

Il Consiglio europeo della ricerca (CER) dell'UE eroga a 325 ricercatori all'inizio della carriera 485 milioni di finanziamenti che consentiranno loro di istituire i loro gruppi di ricerca e di sviluppare le proprie idee innovative.

09-09-2016

Carlos Moedas, Commissario per la Ricerca, la scienza e l'innovazione, ha dichiarato: "Con queste sovvenzioni di avviamento del CER, l'UE attira giovani talenti della ricerca e fa sì che restino in Europa. Con il sostegno dell'Unione europea, i beneficiari di queste sovvenzioni potranno sviluppare le loro idee migliori, ma anche creare posti di lavoro di qualità per altro personale di ricerca che desidera lavorare alle frontiere della scienza. In definitiva, contribuiranno a creare la risorsa più preziosa che l'Europa possiede: il capitale umano".

La ricerca finanziata copre una vasta gamma di ambiti, dalle scienze fisiche e l'ingegneria alle scienze naturali, sociali e umanistiche. Tra i progetti che hanno ricevuto un finanziamento figurano: ricerche per migliorare l'efficacia della chemioterapia nel trattamento del cancro, lo sviluppo di nuovi metodi sostenibili di produzione di combustibile a idrogeno e l'analisi della legge sulla cittadinanza per gestire meglio la migrazione e difendere i diritti umani. Le sovvenzioni sono erogate nel quadro del pilastro 'eccellenza scientifica' di Orizzonte 2020, il programma di ricerca e innovazione dell'UE.

 

Ulteriori informazioni

Comunicato stampa