Rappresentanza In Italia

A 35 anni dalla nascita, il RASFF è sempre più efficiente

alimentari

La relazione annuale 2015 del sistema di allarme rapido per gli alimenti e i mangimi (RASFF) pubblicata oggi dimostra che è aumentata l'efficienza con cui il sistema scambia informazioni su questioni che pongono un grave rischio per la salute.

26-08-2016

La rete consente quindi alle autorità di agire velocemente su numerose minacce per la sicurezza alimentare, prima che rischino di diventare dannose per i consumatori europei. L'anno scorso, tramite questo sistema di allarme attivo in tutta l'UE, la Commissione europea ha ricevuto 3049 notifiche di rischi legati agli alimenti e ai mangimi, 775 delle quali riguardavano un rischio grave per la salute.

Il tasso di risposta a tali allarmi è aumentato del 23% e ha raggiunto 4030 notifiche di follow-up. Tra i rischi maggiormente segnalati ci sono: il mercurio nel pesce, le aflatossine nelle noci e la Salmonella in frutta e verdura.

Il servizio di condivisione di informazioni del RASFF, attivo 24 ore su 24, è uno strumento fondamentale per garantire una rapida reazione transfrontaliera quando si identificano rischi per la salute pubblica nella catena alimentare.

Il sistema, nato nel 1979, si è evoluto per stare al passo con un mercato globale in crescita e sempre più complesso e con abitudini di consumo che cambiano. Nuove sfide, come il commercio globale, le frodi alimentari, il commercio elettronico, e rischi emergenti richiedono una maggiore cooperazione tra il RASFF e altri gli sistemi di controllo della sicurezza alimentare e della sanità pubblica. Il lavoro è già iniziato.

Per saperne di più

RASFF, testo integrale della relazione e infografica