Rappresentanza In Italia

Nuove norme per garantire l’approvvigionamento di gas in Europa

/italy/file/foto-fornello-gas_it

foto fornello gas

Ieri sera i negoziatori del Parlamento europeo e del Consiglio hanno raggiunto un accordo sul nuovo regolamento sulla sicurezza dell’approvvigionamento di gas, volto a prevenire le crisi. Le nuove norme garantiscono un approccio comune tra gli Stati membri dell’UE, coordinato a livello regionale, alle misure in materia di sicurezza degli approvvigionamenti e miglioreranno la posizione dell’UE consentendole di prepararsi e di gestire le carenze di gas in caso di crisi.

27-04-2017

Per la prima volta si applicherà il principio di solidarietà. Gli Stati membri dovranno aiutare i paesi vicini in caso di crisi grave, in modo che le famiglie europee non restino al freddo. La garanzia degli approvvigionamenti energetici ai consumatori europei è una delle pietre miliari dell’Unione dell’energia, che a sua volta è una delle priorità fondamentali della Commissione Juncker.

Il Vicepresidente per l’Unione dell’energia, Maroš Šefčovič, ha dichiarato: "Abbiamo fatto notevoli progressi per migliorare la sicurezza energetica, uno dei principali obiettivi dell’Unione dell’energia. Le nuove norme si basano sulla solidarietà e sulla cooperazione tra gli Stati membri. Le condizioni nazionali e le specificità degli Stati membri sono un elemento importante, ma è il quadro unionale di gruppi regionali a rendere possibili azioni coordinate. In questo modo, l’Europa è meglio equipaggiata per evitare le crisi e per gestirle."

Il Commissario per l’Azione per il clima e l’energia, Miguel Arias Cañete, ha aggiunto: "Con questo accordo tra il Parlamento e il Consiglio facciamo un altro importante passo avanti verso il rafforzamento della sicurezza energetica dell’UE. Il nuovo regolamento apre la strada a un migliore coordinamento della prevenzione delle crisi e a una gestione migliore delle potenziali crisi del gas combinando norme stabilite a livello dell’UE con la cooperazione regionale e la solidarietà. In questo modo aumenta la nostra efficienza e si riducono i costi per i consumatori dell’UE."

Uno dei risultati principali è la maggiore trasparenza, in quanto le imprese di gas naturale dovranno notificare i contratti a lungo termine rilevanti per la sicurezza degli approvvigionamenti (il 28% del consumo annuo di gas in uno Stato membro).

Il testo integrale del comunicato stampa è disponibile online in EN, FR e DE.