Rappresentanza In Italia

#UEalGiro: TAPPA #3 LUNEDI 13 MAGGIO / VINCI-ORBETELLO

/italy/file/tappa3vinci-orbetellopng_ittappa_3_vinci_-_orbetello.png

UEalGiro vinci_orbetello
copyright

Scopri l'Europa nella terza tappa!

Data: 
13/05/2019 - 12:15

"Bei cipressetti, cipressetti miei, Fedeli amici d'un tempo migliore, Oh di che cuor con voi mi resterei […]", scriveva Giosuè Carducci in Davanti a San Guido. È il cipresso il simbolo del paesaggio toscano e c'è modo di ammirarne numerosi durante la terza tappa del Giro 2019. Il percorso è infatti immerso nelle verdi strade che dalla città natale di Leonardo portano fino a Orbetello e al Monte Argentario. L'UE è impegnata nella valorizzazione di questo albero, come agente di lotta al cambiamento climatico nell'area del Mediterraneo occidentale, e ha finanziato un progetto del Consiglio Nazionale delle Ricerche coordinando Istituti di ricerca e enti locali non solo italiani, ma anche di Francia e Spagna. 

Tra Vinci e Orbetello c'è da fare una sosta a Certaldo, al confine con la provincia di Siena. Il borgo è sede di Mystery & Drolls, una cooperazione interculturale sostenuta da fondi UE del programma Europa Creativa, incentrata sulle forme e i linguaggi dei Mystery Play, delle arti giullaresche, del dramma popolare, dei buffoni e della farsa. Certaldo è diventato un importante punto di incontro tra artisti e programmatori e qui si tiene il Festival Mercantia, uno dei più importanti eventi di Street Art in Europa. Mystery&Drolls dimostra come tutte le forme artistiche possano dare un contributo al rafforzamento dell'identità europea.

Diversi i progetti coordinati con l’Università di Siena. Per favorire uno sviluppo economico sociale sostenibile è stato creato, ad esempio, il progetto PRIMA (Partnership for Research and Innovation in the Mediterranean Area) con il quale, grazie al sostegno economico dell'UE, è possibile sostenere la ricerca e l'innovazione nei settori idrico ed agroalimentare dell'area euro-mediterranea. Il Progetto City-Zen 2014-2019, finanziato dall’UE, riguarda invece la transizione energetica di città e quartieri verso la Carbon Neutrality: sarà utile per coinvolgere i cittadini del territorio senese nel percorso di ulteriore decarbonizzazione dal basso.