La migrazione è una questione complessa, con molte sfaccettature che devono essere soppesate insieme. La sicurezza delle
persone che cercano protezione internazionale o una vita migliore, le preoccupazioni dei paesi alle frontiere esterne dell'UE,
che temono che le pressioni migratorie supereranno le loro capacità e che necessitano
della solidarietà degli altri. O le preoccupazioni di altri Stati membri dell'UE, che temono che,
in caso di mancato rispetto delle procedure alle frontiere esterne, i rispettivi sistemi nazionali di asilo,
integrazione o rimpatrio non saranno in grado di far fronte alla situazione in caso di grandi flussi.

Sulla base di una valutazione globale, la Commissione propone un nuovo inizio in materia di migrazione: rafforzare
la fiducia attraverso procedure più efficaci e trovare un nuovo equilibrio tra responsabilità
e solidarietà.

 

Rafforzare la fiducia: un nuovo equilibrio tra responsabilità e solidarietà

 

 

Responsabilità chiare attraverso procedure migliori e modernizzate

Procedure più efficienti garantiranno responsabilità più chiare, contribuendo a ripristinare la fiducia tra gli Stati membri e fornendo nel contempo chiarezza ai richiedenti. Le norme miglioreranno il legame tra i processi chiave, in particolare l'asilo e il rimpatrio.

  • fingerprint icon

    Nuovo screening obbligatorio prima dell'ingresso:

    • identificazione
    • controlli sanitari
    • controlli di sicurezza
    • Rilevamento delle impronte digitali e registrazione nella banca dati Eurodac.
  • document icon

    Sistema integrato e moderno di gestione della migrazione e delle frontiere con il miglioramento della banca dati Eurodac:

    • Concentrarsi sui richiedenti piuttosto che sulla domanda per determinare la competenza per le domande di asilo
    • Scoraggiare i movimenti non autorizzati verso altri Stati membri
    • Facilitare la ricollocazione e migliorare il monitoraggio dei rimpatriati
    • Monitorare il sostegno alla partenza volontaria e al reinserimento
  • border icon

    Nuova procedura più veloce di asilo alla frontiera e, se del caso, seguita da una rapida procedura di rimpatrio, per accelerare il processo decisionale e rendere più efficienti le procedure di asilo

  • Legal confirmation icon

    Garanzie giuridiche:

    • Meccanismo di monitoraggio indipendente per garantire il rispetto dei diritti fondamentali, sostenuto dall'Agenzia per i diritti fondamentali, da Frontex e dalla nuova agenzia dell'UE per l'asilo.
    • Valutazione individuale delle domande di asilo e garanzie essenziali per proteggere l'accesso effettivo all'asilo, il diritto alla libertà, i diritti dei minori e il diritto a un ricorso effettivo.

Un nuovo meccanismo di solidarietà costante

Opzioni flessibili per il contributo degli Stati membri:

  • Ricollocazione delle persone arrivate di recente
  • Sponsorizzazione del rimpatrio, mediante la quale uno Stato membro assume la responsabilità di rimpatriare una persona priva del diritto di soggiornare per conto di un altro Stato membro
  • Sostegno operativo immediato, sostegno a più lungo termine per lo sviluppo di capacità in materia di procedure di asilo, accoglienza di nuovi arrivati o operazioni di rimpatrio, o assistenza per rispondere a specifiche tendenze migratorie che interessano gli Stati membri attraverso la cooperazione con i paesi terzi

Risposte di solidarietà su misura per scenari specifici:

life jacket icon

Sbarco a seguito di operazioni di ricerca e soccorso in mare e persone vulnerabili

  • Ricollocazione delle persone che potrebbero aver bisogno di protezione

  • Individuazione precoce delle esigenze mediante una relazione di previsione annuale

  • Riserva di solidarietà di contributi nazionali, sulla base di impegni volontari

  • Meccanismo di correzione per garantire un sostegno efficace

3 persons and handshake icon

Rischio di pressione sul sistema di gestione della migrazione di uno Stato membro

  • Ricollocazione estesa ai rifugiati riconosciuti
  • Contributi basati sulla quota equa degli Stati membri
  • Meccanismo di correzione per garantire un sostegno efficace
3 persons icon

Situazioni di crisi

  • Ricollocazione estesa alle persone sottoposte alla procedura di frontiera, alle persone in situazione irregolare e alle persone che necessitano di protezione immediata
  • Reazione più rapida a livello dell'UE grazie a una rapida decisione sul contributo
  • Meccanismo di solidarietà incentrato unicamente sulla ricollocazione e la sponsorizzazione dei rimpatri

 

Un approccio inclusivo

  • Intensi lavori preparatori dal dicembre 2019
  • Due cicli completi di consultazioni con tutti gli Stati membri, il Parlamento europeo, i parlamenti nazionali, la società civile, le parti sociali e le imprese
  • Un attento equilibrio che integri tutte le prospettive
  • Prossime tappe: esame da parte del Parlamento europeo e del Consiglio

Novità

Documenti

ScaricaPDF - 8.5 MB