La Commissione europea sta lavorando per creare un'Unione europea della salute solida, in cui tutti gli Stati membri si preparino alle crisi sanitarie e le affrontino insieme, le forniture mediche siano disponibili, innovative e a buon mercato, e i paesi lavorino insieme per migliorare la prevenzione, la terapia e la fase post-cure per malattie come il cancro. L'Unione europea della salute:

  • garantirà una maggiore protezione della salute dei cittadini
  • darà all'UE e agli Stati membri gli strumenti necessari per prevenire e affrontare meglio eventuali pandemie future
  • migliorerà la resilienza dei sistemi sanitari europei. 

Insegnamenti tratti dalla pandemia di coronavirus

La pandemia ha evidenziato quanto sia importante il coordinamento tra i paesi europei. Per aumentare il nostro livello di preparazione alle crisi e migliorare la gestione delle minacce sanitarie transfrontaliere, la Commissione propone di:

  • dichiarare lo stato di emergenza a livello europeo per garantire l'introduzione di misure dell'UE
  • prendere le decisioni in materia di gestione del rischio a livello dell'UE
  • armonizzare i piani di preparazione regionali, nazionali e dell'UE
  • sottoporre periodicamente i piani di preparazione a verifiche e prove di stress
  • monitorare l'offerta di medicinali e dispositivi medici per limitarne le carenze.

Potenziare il ruolo delle agenzie mediche e scientifiche

Per avere una preparazione e una risposta comuni migliori servirà un maggior contributo da parte delle agenzie dell'UE che dispongono delle competenze tecniche necessarie. Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (CEPCM) dovrà:

  • monitorare le epidemie di malattie infettive in base a norme e definizioni comuni
  • migliorare l'analisi dei rischi, la modellizzazione e la valutazione delle capacità di assistenza sanitaria per cure specialistiche
  • formulare raccomandazioni sulle modalità di risposta
  • mobilitare e inviare una task force sanitaria dell'UE per aiutare gli Stati membri nella risposta locale.

Il ruolo dell'Agenzia europea per i medicinali nella gestione delle crisi sarà quello di:

  • monitorare e limitare le carenze di medicinali e dispositivi medici
  • fornire coordinamento e consulenza in merito ai medicinali potenzialmente in grado di curare, prevenire o diagnosticare le malattie che causano crisi
  • coordinare studi e sperimentazioni cliniche per verificare l'efficacia e la sicurezza dei vaccini.

La Commissione ha inoltre avviato un dibattito su una nuova autorità che si occuperà della preparazione e della risposta alle emergenze sanitarie nell'UE. Questa nuova autorità migliorerebbe la nostra capacità di affrontare minacce chimiche, biologiche, radiologiche e nucleari transfrontaliere; epidemie; malattie emergenti e pandemie di influenza.

Iniziative dell'UE

Calendario

Documenti

ScaricaPDF - 1.2 MB
ScaricaPDF - 983.4 KB
ScaricaPDF - 1 MB