La transizione verso un'economia sostenibile e climaticamente neutra richiederà notevoli investimenti in tutta Europa. Tuttavia, la concentrazione delle industrie estrattive (carbon fossile, lignite, torba o scisto bituminoso) e delle relative industrie produttrici di energia e a forti emissioni di CO2 (produzione di cemento, acciaio, alluminio, fertilizzanti o carta) costituirà una sfida importante per i territori che dipendono fortemente da tali attività. Questi territori dovranno ristrutturare e/o diversificare la loro economia, mantenere la coesione sociale e riqualificare i lavoratori interessati e i giovani per prepararli ai futuri posti di lavoro.

Per affrontare le sfide specifiche di queste regioni, la Commissione ha introdotto un meccanismo per una transizione giusta che offre un sostegno mirato a tali territori.

La piattaforma per una transizione giusta

La piattaforma intende aiutare i paesi e le regioni dell'UE a sbloccare il sostegno messo a disposizione dal meccanismo per una transizione giusta. Fungerà da sportello unico per il sostegno e le conoscenze necessari per operare una transizione giusta. Tutte le conoscenze e le informazioni di cui le autorità competenti e i beneficiari hanno bisogno saranno condivise sulla piattaforma, comprese le opportunità di finanziamento, gli aggiornamenti normativi e le iniziative settoriali specifiche. 

La piattaforma promuove inoltre attivamente lo scambio delle migliori pratiche tra tutte le parti interessate, anche attraverso incontri periodici in presenza e virtuali. In particolare, la piattaforma offrirà assistenza tecnica e consulenza alle parti interessate coinvolte nelle attività legate al meccanismo per una transizione giusta. La piattaforma per una transizione giusta porterà avanti e amplierà l'operato dell'iniziativa per le regioni carbonifere in transizione, che già sostiene le regioni produttrici di combustibili fossili in tutta l'UE per conseguire una transizione giusta mediante un'assistenza mirata e orientata ai bisogni e lo sviluppo delle competenze.

Nell'ambito del meccanismo per una transizione giusta, un elemento centrale sarà l'elaborazione di piani territoriali per una transizione giusta da parte dei paesi dell'UE. Tali piani definiranno le sfide sociali, economiche e ambientali derivanti dalla graduale cessazione delle attività connesse ai combustibili fossili e dalla decarbonizzazione di processi e prodotti ad alta intensità di gas a effetto serra. Forniranno inoltre un'indicazione del processo di transizione fino al 2030, specificando anche le esigenze di sviluppo, riqualificazione della manodopera e risanamento ambientale. I piani presenteranno un calendario, oltre all'insieme delle operazioni e dei meccanismi di governance da istituire per conseguire gli obiettivi indicati. La DG REFORM offirà un sostegno per la definizione di tali piani.

Gli Stati membri dovranno garantire che i piani siano coerenti con i piani nazionali per l'energia e il clima. Il modello per i piani territoriali per una transizione giusta è reperibile nell'allegato II della proposta di regolamento relativo al Fondo per una transizione giusta.

Banche dati di progetti e esperti

La piattaforma per una transizione giusta metterà inoltre a disposizione banche dati di progetti e di esperti per orientare gli interessati verso conoscenze, valutazioni ed esempi di progetti utili e consentire ai paesi, alle regioni, alle agenzie e agli operatori dell'UE di scambiarsi informazioni e buone pratiche.

Centri di informazione e contatti

L'assistenza diretta è disponibile tramite un modulo online.

Eventi

Launch of the Just Transition Platform - Coal Regions in Transition Virtual Week and Carbon Intensive Regions seminar 29 June - 3 July 202029 giugno - 3 luglio 2020

Just Transition Platform Meeting – Coal Regions in Transition Virtual Week 16-19 November 2020

Just Transition Platform Meeting - Coal Regions Virtual Week and Carbon-intensive Regions Seminar 26-29 April 2021

 

Cronologia

 

Documenti

ScaricaPDF - 5.3 MB