C'è bisogno di solidarietà

Nel suo discorso sullo stato dell’Unione pronunciato il 14 settembre 2016, il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha annunciato il progetto di un Corpo europeo di solidarietà.

"Ci sono molti giovani in Europa che si interessano al sociale e che sono disposti a dare un loro contributo significativo alla società attraverso la solidarietà. Possiamo creare le opportunità perché possano farlo... La solidarietà è il collante che tiene insieme l'Unione ", ha dichiarato.

L’obiettivo del Corpo europeo di solidarietà è dare ai giovani tra i 18 e i 30 anni la possibilità di partecipare a una serie di attività volte ad aiutare le persone colpite da situazioni difficili in tutta l’UE. La partecipazione non solo andrà a vantaggio di coloro che forniscono l’aiuto, ma aiuterà anche le autorità nazionali e locali, le organizzazioni non governative e le imprese nei loro sforzi volti ad affrontare le varie sfide e crisi.

Obiettivi

  • mettere in pratica i valori europei della solidarietà
  • contribuire ad affrontare le sfide che riguardano la società, l'ambiente e le catastrofi naturali
  • permettere ai giovani di portare aiuto laddove è più necessario

Opportunità per i giovani

  • acquisire esperienze di vita e di lavoro
  • apprendere competenze e lingue nuove
  • aiutare e sostenere gli altri, comprese le persone più vulnerabili della società

I giovani avranno l’opportunità di acquisire esperienza nell’affrontare situazioni difficili: ricostruire le comunità dopo le calamità naturali, contribuire ad affrontare questioni come l’emarginazione sociale o accogliere e integrare i rifugiati e i migranti.

Opportunità per le organizzazioni attive nel campo della solidarietà

Le organizzazioni che operano in attività che hanno a fare con la solidarietà, si tratti di organizzazioni non governative o di imprese, potranno reclutare giovani per fare volontariato o effettuare un tirocinio o un apprendistato, a condizione che soddisfino i criteri per diventare un'organizzazione ospitante e sottoscrivano la carta del Corpo europeo di solidarietà.

Cosa fa la Commissione

La Commissione definisce 2 tipi di impiego dei giovani nell'ambito del Corpo di solidarietà. I giovani tra i 18 e i 30 anni possono partecipare per un periodo da 2 a 12 mesi a uno schema:

  • volontario – opportunità a tempo pieno non retribuite
  • occupazionale – tirocini, apprendistato o impiego retribuito.

L'età minima per partecipare a un progetto di solidarietà è 18 anni, ma i diciassettenni possono già registrarsi.

 

Documenti

ScaricaPDF - 344.3 KB