Azioni

Coordination

Partenariato orientale

Il partenariato orientale intende rafforzare le relazioni fra l'UE e sei paesi vicini orientali: Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Georgia, Moldova e Ucraina.

Coordination

Vicinato meridionale

La cooperazione con il vicinato meridionale comprende dieci paesi partner: Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Libia, Marocco, Palestina*, Siria e Tunisia.

Coordination

Cooperazione con i paesi situati lungo le frontiere esterne dell’UE

La cooperazione transfrontaliera sostiene lo sviluppo sostenibile lungo le frontiere esterne dell'UE, contribuisce a ridurre le differenze nel tenore di vita e ad affrontare le sfide comuni.

Coordination

Cooperazione a livello di vicinato

A complemento dei programmi di cooperazione bilaterale e regionale, sono stati istituiti anche programmi di cooperazione a livello di vicinato in quanto alcune attività di aiuto possono essere gestite in modo più efficiente e flessibile a livello interregionale.

Obiettivi

  • stabilizzare i paesi vicini attraverso politiche per lo sviluppo economico, l'occupazione e i giovani, i trasporti e la connettività energetica, la migrazione, la mobilità e la sicurezza
  • promuovere interessi chiave per l’UE quali buona governance, democrazia, Stato di diritto e diritti umani
  • facilitare la cooperazione a livello regionale: partenariato orientale e Unione per il Mediterraneo

Contesto

La politica europea di vicinato offre un quadro per un partenariato più solido ed efficace con i vicini orientali e meridionali dell’UE, basato su interessi comuni e interventi di entrambe le parti. 

L’UE promuove la stabilità e favorisce la cooperazione con i paesi interessati fornendo sostegno finanziario attraverso lo strumento europeo di vicinato.

Documenti