In che modo i vaccini contro la COVID-19 sono stati sviluppati così rapidamente?

Investments Sono stati compiuti massicci investimenti per sviluppare rapidamente i vaccini anti COVID-19.

 

 

 

 

 

 

Process I ricercatori sono riusciti ad accelerare alcune parti del processo combinando diverse fasi delle sperimentazioni cliniche oppure svolgendo studi allo stesso tempo.

L'Agenzia europea per i medicinali ha cominciato ad esaminare i risultati degli studi ancora prima di ricevere le richieste di autorizzazione.

 

Method Alcuni vaccini anti COVID-19 sono stati sviluppati utilizzando gli stessi metodi di altri vaccini. Ciò significa che sarà più facile utilizzare le strutture esistenti per produrre vaccini contro la COVID-19 in quantità massicce.

 

Speed Alcuni vaccini anti COVID-19 sono stati sviluppati utilizzando metodi nuovi che possono far aumentare il volume e la velocità di produzione rispetto ad altri tipi di vaccini.

 

 

 

Capacity

Le aziende stanno aumentando la loro capacità di produrre rapidamente milioni di dosi di vaccini approvati anti COVID-19.

 

Approvazione dei vaccini nell'UE

One Come tutti i farmaci, i vaccini vengono dapprima testati in laboratorio.
Two Vengono poi testati su volontari umani in diversi cicli di studi denominati sperimentazioni cliniche.
Three Le sperimentazioni cliniche contribuiscono a confermare il funzionamento dei vaccini e a garantire che i loro benefici prevalgano sui potenziali rischi o effetti secondari.
Four Una volta che la ricerca e le sperimentazioni cliniche avranno prodotto dati sufficienti, le aziende possono chiedere all'Agenzia europea per i medicinali l'autorizzazione all'immissione in commercio.
Five L'Agenzia europea per i medicinali valuta tutti i dati ed effettua una valutazione scientifica indipendente e approfondita del vaccino.
Six Sulla base della valutazione scientifica dell'Agenzia, la Commissione europea rilascia un'autorizzazione all'immissione in commercio nell'UE. Il vaccino può quindi essere utilizzato.

Autorizzazione all'immissione in commercio condizionata

Nel corso di un'emergenza sanitaria, per un farmaco o un vaccino può essere concessa un'autorizzazione condizionata.

Ciò può accadere quando il beneficio di una somministrazione immediata è superiore al rischio di disporre di dati meno completi di quelli normalmente richiesti. In questi casi il produttore s'impegna a fornire ulteriori informazioni secondo un preciso calendario.

In ogni caso, la Commissione europea rilascerà un'autorizzazione all'immissione in commercio soltanto una volta che la valutazione dell'Agenzia europea per i medicinali avrà dimostrato che il vaccino è sicuro ed efficace.

Sicurezza ed efficacia dei vaccini

La sicurezza e l'efficacia dei vaccini che hanno ottenuto un'autorizzazione condizionata sono rigorosamente monitorate, come del resto avviene per tutti i farmaci, attraverso appositi sistemi istituiti a livello dell'UE.

Inoltre, sono state adottate misure specifiche per raccogliere e valutare velocemente nuove informazioni. Ad esempio, le aziende produttrici sono di norma tenute a inviare ogni sei mesi una relazione sulla sicurezza dei loro prodotti all'Agenzia europea per i medicinali. Per i vaccini anti COVID-19, le relazioni sulla sicurezza devono essere inviate a cadenza mensile.

Inoltre, dato il numero eccezionalmente elevato di persone cui tali vaccini saranno somministrati, l'Agenzia europea per i medicinali predisporrà ulteriori controlli di sicurezza su vasta scala.

Campagne di vaccinazione

A questo punto, per i vaccini autorizzati le aziende avviano la produzione su vasta scala. La quantità di vaccini cui ciascun paese avrà diritto è generalmente calcolata in base alla sua popolazione.

I cittadini possono essere vaccinati secondo programmi nazionali di vaccinazione, che di solito danno la precedenza a gruppi specifici, come gli operatori sanitari e le categorie a rischio (anziani o persone con patologie pregresse).

La Commissione sostiene i paesi dell'UE nella preparazione e messa in atto delle campagne di vaccinazione.

Documenti