Protective equipment

27 aprile 2021 - L'UE fornisce un sostegno essenziale all'India attraverso il suo meccanismo di protezione civile

Nei prossimi giorni una spedizione urgente di ossigeno, farmaci e attrezzature proveniente dagli Stati membri dell'UE verrà consegnata all'India, a seguito della sua richiesta di aiuto. L'Irlanda ha messo a disposizione 700 concentratori di ossigeno, 1 generatore di ossigeno e 365 ventilatori; il Belgio ha offerto 9 000 dosi del farmaco antivirale Remdesivir; la Romania ha inviato 80 concentratori e 75 bombole di ossigeno; il Lussemburgo ha messo a disposizione 58 ventilatori; il Portogallo ha offerto 5 503 fiale di Remdesivir e 20 000 litri di ossigeno alla settimana, mentre la Svezia ha inviato 120 ventilatori. Nei prossimi giorni è previsto un ulteriore sostegno da parte di altri Stati membri dell'UE, tra cui Francia e Germania.

Berlaymont

16 aprile 2021- 562,5 milioni di euro di finanziamenti REACT-EU per gli investimenti assegnati a Bulgaria, Finlandia, Francia e Lituania

Investimenti REACT-EU per circa 562,5 milioni di euro in Bulgaria, Finlandia, Francia e Lituania amplieranno la risposta alla crisi attraverso l'iniziativa di investimento in risposta al coronavirus. REACT-EU, che fa parte di NextGenerationEU, fornisce un importo complessivo supplementare di 47,5 miliardi di euro a sostegno dei programmi della politica di coesione nel 2021 e nel 2022, concentrandosi sul sostegno all'occupazione, alle imprese e alle transizioni verde e digitale. Gli investimenti sono stati destinati a sostenere gli adeguamenti infrastrutturali a lungo termine e a rafforzare la resilienza delle imprese in Bulgaria, a sviluppare la ricerca e l'innovazione in Finlandia, a fornire capitale circolante in Francia, a espandere i modelli di e-business e a potenziare gli investimenti nella ricerca e lo sviluppo di nuovi prodotti in Lituania per far fronte alla pandemia.

President von der Leyen

14 aprile 2021 - 100 milioni di vaccinazioni anti COVID-19 nell'UE

La presidente von der Leyen ha dichiarato: "La vaccinazione sta accelerando in tutta Europa! Fino a ieri gli Stati membri hanno ricevuto oltre 126 milioni di dosi di vaccino. E sono lieta di affermare che oggi abbiamo raggiunto i 100 milioni di vaccinazioni nell'UE. Si tratta di una pietra miliare di cui possiamo essere fieri."

Picture of the Berlaymont facade

14 aprile 2021 - La Commissione europea si prepara a raccogliere fino a 800 miliardi di euro nel quadro di NextGenerationEU per finanziare la ripresa

La Commissione ha adottato misure per garantire che l'assunzione di prestiti nell'ambito dello strumento temporaneo per la ripresa NextGenerationEU sia finanziata alle condizioni più vantaggiose per i paesi dell'UE e i loro cittadini. La Commissione utilizzerà una strategia di finanziamento diversificata per reperire fino a circa 800 miliardi di euro a prezzi correnti fino al 2026.

Humanitarian aid workers in a warehouse

8 aprile 2021 - Team Europa continua a sostenere i paesi partner con oltre 26 miliardi di euro erogati in un anno

Al 1º gennaio 2021 Team Europe aveva già sostenuto oltre 130 paesi partner in tutto il mondo con oltre 26 miliardi di euro. 3,2 miliardi di euro sono stati spesi per far fronte alle esigenze umanitarie. 3,5 miliardi di euro sono stati spesi per rafforzare i sistemi sanitari, idrici e igienico-sanitari. 19,5 miliardi di euro sono stati spesi per attenuare le conseguenze socioeconomiche della pandemia. Team Europa sta inoltre lavorando per garantire un accesso equo e globale ai vaccini anti COVID-19 e sostenere la diffusione delle campagne di vaccinazione, esplorando nel contempo le possibilità di rafforzare la capacità produttiva locale. L'UE ha svolto un ruolo di primo piano nella creazione dello strumento COVAX, in cui Team Europa è uno dei principali donatori, con oltre 2,2 miliardi di euro.

7 aprile 2021 - Vertice mondiale sulla salute: tutti gli aggiornamenti sul nuovo sito web

La Commissione europea ha pubblicato un nuovo sito web con le principali informazioni sul prossimo vertice mondiale sulla salute. Il vertice, ospitato dalla Commissione europea e dalla presidenza italiana del G20, si terrà il 21 maggio 2021 a Roma. Per i leader del G20 e quelli invitati, i responsabili delle organizzazioni internazionali e regionali e i rappresentanti degli organismi sanitari mondiali sarà un'occasione per condividere gli insegnamenti tratti dalla pandemia di COVID-19.

Image of the Berlaymont banner "Next Generation EU"

6 aprile 2021 - Prime misure di sostegno REACT-EU per la ripresa e la transizione approvate per i Paesi Bassi e l'Austria

La Commissione ha approvato le prime decisioni nell'ambito di REACT-EU che comportano modifiche di quattro programmi operativi per il Fondo europeo di sviluppo regionale nei Paesi Bassi e in Austria: i finanziamenti disponibili da REACT-EU per gli investimenti aumenteranno di quasi 262 milioni di euro. I Paesi Bassi e l'Austria sono quindi diventati i primi paesi dell'UE a beneficiare di REACT-EU. Queste risorse, che fanno parte di NextGenerationEU, portano avanti ed estendono le misure per superare gli effetti della crisi attuate attraverso le iniziative di investimento in risposta al coronavirus, fungendo da ponte verso il piano di ripresa a lungo termine.

Image of a researcher

30 marzo 2021 - La Commissione europea eroga ulteriori 13 miliardi di euro nell'ambito di SURE a 6 Stati membri per proteggere i lavoratori e l'occupazione

La Commissione europea ha erogato 13 miliardi di euro a favore di sei Stati membri dell'UE nella sesta tranche di sostegno finanziario nell'ambito dello strumento SURE per proteggere i lavoratori e l'occupazione. Si tratta della terza erogazione del 2021. Nell'ambito delle operazioni odierne, la Cechia ha ricevuto 1 miliardo di euro, il Belgio 2,2 miliardi, la Spagna 4,06 miliardi, l'Irlanda 2,47 miliardi, l'Italia 1,87 miliardi e la Polonia 1,4 miliardi. È la prima volta che l'Irlanda riceve finanziamenti nell'ambito di questo strumento. Gli altri 5 paesi dell'UE hanno già beneficiato di prestiti nel quadro di SURE. Finora 17 Stati membri dell'UE hanno ricevuto un totale di 75,5 miliardi di euro sotto forma di prestiti back-to-back nell'ambito dello strumento SURE. Una panoramica degli importi erogati finora e delle diverse scadenze delle obbligazioni è disponibile qui.

A nurse

26 marzo 2021 - Entra in vigore il programma EU4Health da 5,1 miliardi di euro

La Commissione ha accolto con favore l'entrata in vigore del programma EU4Health ("UE per la salute"), che contribuirà in modo significativo alla ripresa post COVID-19 migliorando la salute della popolazione dell'UE, sostenendo la lotta contro le minacce sanitarie a carattere transfrontaliero e potenziando la preparazione e la capacità dell'UE di rispondere efficacemente alle crisi sanitarie future nel quadro della costruzione di una solida Unione europea della salute. Si tratta di un programma di finanziamento ambizioso e dedicato per il periodo 2021-2027 che si propone di garantire un elevato livello di protezione della salute umana in tutte le politiche e attività dell'Unione. EU4Health, il più ampio programma mai realizzato dall'UE in ambito sanitario in termini di risorse finanziarie, fornirà finanziamenti ai paesi dell'UE, alle organizzazioni sanitarie e alle ONG.

Lot of vaccines doses

24 marzo 2021 - La Commissione rafforza la trasparenza e il meccanismo di autorizzazione per le esportazioni di vaccini anti COVID-19

La Commissione ha introdotto ulteriori principi da prendere in considerazione prima di autorizzare l'esportazione di vaccini: reciprocità e proporzionalità. Ciò significa che gli Stati membri dovrebbero valutare se il paese di destinazione applica restrizioni all'esportazione e le condizioni prevalenti nel paese di destinazione, quali la situazione epidemiologica, i tassi di vaccinazione e le scorte di vaccini esistenti. La presidente von der Leyen ha dichiarato: "L'UE è orgogliosa di essere patria di produttori che esportano vaccini in tutto il mondo perché siamo convinti che saremo al sicuro solo se lo sarà ognuno. Tuttavia, l'UE è l'unico grande produttore dell'OCSE che sta continuando ad esportare vaccini su larga, anche verso paesi che dispongono di capacità di produzione propria ma che hanno trovato il modo di limitare le esportazioni. Inoltre, le esportazioni sono destinate a paesi la cui situazione epidemiologica è meno grave di quella dell'UE e che sono più avanti nella vaccinazione dei loro cittadini. Per questo motivo la Commissione europea introdurrà i principi di reciprocità e proporzionalità nel meccanismo di autorizzazione dell'UE".

A man supervising a young employer

22 marzo 2021 - Una relazione conferma il successo di SURE nella tutela dei posti di lavoro

La Commissione ha pubblicato la sua prima valutazione preliminare di SURE, lo strumento da 100 miliardi di euro dedicato a proteggere i posti di lavoro e le economie dagli effetti della pandemia di COVID-19. Dalla relazione della Commissione emerge che lo strumento ha sostenuto tra i 25 e i 30 milioni di persone nel 2020. Sempre secondo la relazione hanno beneficiato di SURE tra 1,5 e 2,5 milioni di imprese colpite dalla pandemia di COVID-19, che hanno così potuto conservare il posto ai loro lavoratori. La Commissione ha proposto un sostegno finanziario complessivo di 90,6 miliardi di euro per 19 Stati membri.

A girl waiting in line at the airport

17 marzo 2021 - La Commissione europea propone un certificato verde digitale contenente informazioni su vaccinazione, test e guarigione

La Commissione propone di istituire un quadro a livello dell'UE per un certificato verde digitale per il rilascio, la verifica e l'accettazione dei certificati di vaccinazione, test e guarigione. Per evitare la discriminazione delle persone che non sono vaccinate, il possesso di un certificato di vaccinazione non sarà un prerequisito per poter esercitare il diritto alla libera circolazione né per poter utilizzare i servizi di trasporto transfrontaliero di passeggeri, quali aerei, treni, pullman o traghetti. La proposta punta a facilitare l'esercizio del diritto alla libera circolazione all'interno dell'UE durante la pandemia di COVID-19 istituendo certificati sicuri e interoperabili.https://ec.europa.eu/info/live-work-travel-eu/coronavirus-response/safe-...

Two people talking

16 marzo 2021 - La Commissione eroga altri 9 miliardi di euro nell'ambito dello strumento SURE a 7 Stati membri dell'UE

La Commissione ha erogato a 7 Stati membri dell'UE una quinta rata da 9 miliardi di euro nell'ambito dello strumento SURE. I fondi, che costituiscono la seconda rata erogata nel 2021, riguardano la Repubblica ceca (1 miliardo di euro), la Spagna (2,87 miliardi di euro), la Croazia (510 milioni di euro), l'Italia (3,87 miliardi di euro), la Lituania (302 milioni di euro), Malta (123 milioni di euro) e la Slovacchia (330 milioni di euro). Questi prestiti aiuteranno gli Stati membri ad affrontare aumenti repentini della spesa pubblica per preservare l'occupazione. Finora 16 Stati membri hanno ricevuto un totale di 62,5 miliardi di euro sotto forma di prestiti back-to-back nell'ambito dello strumento SURE. Nel corso del 2021 la Commissione continuerà ad adoperarsi per reperire oltre 25 miliardi di euro attraverso l'emissione di obbligazioni SURE.

vaccine vials

11 marzo 2021 - La Commissione europea autorizza il quarto vaccino anti COVID-19 sicuro ed efficace

La Commissione ha rilasciato un'autorizzazione all'immissione in commercio condizionata per il vaccino anti COVID-19 sviluppato da Johnson & Johnson, il quarto vaccino autorizzato nell'UE. L'autorizzazione fa seguito a una raccomandazione scientifica positiva, basata su una valutazione approfondita della sicurezza e dell'efficacia del vaccino, da parte dell'Agenzia europea per i medicinali ed è approvata dagli Stati membri. La presidente von der Leyen ha dichiarato: "Il vaccino prodotto da Janssen è il quarto vaccino autorizzato del portafoglio dell'UE e ci aiuterà a rafforzare la campagna di vaccinazione nel secondo trimestre del 2021. Richiede una dose unica, il che ci permette di avvicinarci al nostro obiettivo collettivo di vaccinare il 70% della popolazione adulta entro la fine dell'estate."

A nurse

11 marzo 2021 - La Commissione europea propone di utilizzare 530 milioni di euro a titolo del Fondo di solidarietà dell'UE per combattere la pandemia di coronavirus

La Commissione europea propone un pacchetto di quasi 530 milioni di euro di sostegno finanziario a titolo del Fondo di solidarietà dell'UE per sostenere la spesa pubblica per i dispositivi medici e di protezione individuale, il sostegno di emergenza alla popolazione e le misure volte a prevenire, monitorare e controllare la diffusione della malattia. La proposta, una volta approvata dal Parlamento europeo e dal Consiglio, contribuirà agli sforzi compiuti da 17 Stati membri e da 3 paesi in via di adesione. Il pacchetto di aiuti comprende anche i 132,7 milioni di euro di anticipi già ricevuti da Germania, Irlanda, Grecia, Spagna, Croazia, Ungheria e Portogallo.

Cargo freight on palettes branded with EU flag being loaded onto an airplane.

10 marzo 2021 - Nuova azione per l'erogazione di aiuti dell'UE a livello mondiale ostacolata dalla pandemia diCOVID-19

La Commissione ha presentato una comunicazione sull'azione umanitaria che illustra in che modo l'UE può accelerare il passo e far fronte alle sfide umanitarie poste dalla pandemia. La comunicazione propone azioni chiave per accelerare la fornitura di aiuti umanitari, sostenere un contesto favorevole ai partner umanitari e affrontare le cause profonde delle crisi attraverso un approccio Team Europa. Inoltre evidenzia la rinnovata attenzione nei confronti del diritto internazionale umanitario e si propone di contrastare le drammatiche conseguenze umanitarie dei cambiamenti climatici.

Two men working in a factory.

4 marzo 2021 - Garantire che la ripresa generi occupazione: il piano d'azione sull'Europa dei diritti sociali prevede un sostegno efficace all'occupazione

Nell'ambito del piano d'azione sul pilastro europeo dei diritti sociali, la Commissione europea ha presentato una raccomandazione affinché gli Stati membri agevolino la transizione dal sostegno all'occupazione in situazioni di crisi alla creazione di posti di lavoro adeguati alle esigenze future: sostegno attivo ed efficace all'occupazione (EASE). Questa raccomandazione promuove la creazione di posti di lavoro e le transizioni professionali dai settori in declino a quelli in espansione, in particolare i settori verde e digitale. Le nuove misure delineano tre elementi chiave che gli Stati membri dovrebbero includere nei loro piani di ripresa e resilienza: incentivi all'assunzione e sostegno all'imprenditorialità; opportunità di miglioramento del livello delle competenze e di riqualificazione; maggiore sostegno da parte dei servizi per l'impiego.

Picture of the press conference

3 marzo 2021 - Un anno dall'inizio della pandemia di COVID-19: risposta aggiornata in materia di politica di bilancio

La Commissione ha adottato una comunicazione che fornisce agli Stati membri orientamenti generali sulla conduzione della politica di bilancio nel prossimo periodo e illustra le considerazioni della Commissione in merito alla disattivazione o al proseguimento dell'attivazione della clausola di salvaguardia generale. Il coordinamento delle politiche di bilancio nazionali è essenziale per sostenere la ripresa economica. Nel marzo 2020 la Commissione ha proposto l'attivazione della clausola di salvaguardia generale nel quadro della strategia volta a rispondere in maniera rapida, decisa e coordinata alla pandemia di coronavirus. L'attivazione della clausola consente agli Stati membri di adottare misure per reagire alla crisi in modo adeguato, discostandosi dagli obblighi di bilancio che normalmente si applicherebbero in forza del quadro di bilancio europeo.

President von der Leyen

24 febbraio 2021 - La presidente von der Leyen è intervenuta all'evento inaugurale della campagna di Global Citizen "Un piano di ripresa per il mondo".

In occasione del lancio della Campagna di Global Citizen, la presidente von der Leyen ha dichiarato: "Superiamo la pandemia con una campagna di vaccinazione mondiale. Mettiamo fine a una crisi che provoca la fame. Riportiamo i bambini in classe. Combattiamo le crescenti disuguaglianze. E impegnamoci in una ripresa verde, trattando il nostro pianeta con cura e rispetto". Inoltre, ha aggiunto: "Il primo importante "rendez-vous" dell'anno sarà il vertice mondiale sulla salute di maggio, che organizzerò con il primo ministro Draghi a Roma".

Vaccines

19 febbraio 2021 - L'UE raddoppia il contributo all'iniziativa COVAX portandolo a 1 miliardo di euro per garantire vaccini sicuri ed efficaci

L'Unione europea ha annunciato un importo supplementare di 500 milioni di euro a favore dello strumento COVAX, raddoppiando il suo contributo all'iniziativa globale intesa a garantire un accesso equo a vaccini anti COVID-19 sicuri ed efficaci. Il contributo supplementare porta l'importo totale a 1 miliardo di euro. Annunciando il nuovo contributo al vertice G7 virtuale, la presidente von der Leyen ha dichiarato: "L'anno scorso, nell'ambito della risposta globale al coronavirus, ci siamo impegnati a garantire l'accesso universale ai vaccini, ovunque sulla Terra, a tutti coloro che ne avrebbero avuto bisogno. COVAX è lo strumento più indicato per aiutarci a raggiungere questo obiettivo. Ecco perché abbiamo deciso di raddoppiare il contributo della Commissione europea, portandolo a 1 miliardo di euro."

Image of a researcher

17 febbraio 2021 - La Commissione europea affronta le varianti COVID-19 e aumenta nel contempo la prontezza nella risposta

La Commissione elaborerà un nuovo piano di biodifesa, chiamato incubatore HERA, per affrontare le minacce a breve e medio termine e, contemporaneamente, prepararsi al futuro, fungendo da traccia per la capacità di risposta a lungo termine dell'UE alle emergenze sanitarie. L'incubatore HERA riunirà la ricerca, le aziende biotecnologiche, i fabbricanti, le autorità di regolamentazione e le autorità pubbliche per individuare tempestivamente e caratterizzare le varianti, adattare rapidamente i vaccini, creare una rete europea di sperimentazioni cliniche e consentire il potenziamento della produzione. La presidente von der Leyen ha dichiarato: "Insieme, lavoreremo per individuare nuove varianti più rapidamente, adattare i vaccini esistenti, organizzare sperimentazioni cliniche, condividere dati, accelerare l'approvazione normativa e potenziare la produzione di massa di nuovi vaccini".

euro coin

11 febbraio 2021 - Pubblicate le previsioni economiche d'inverno 2021: nonostante un inverno impegnativo, si intravede la luce in fondo al tunnel

La Commissione europea ha pubblicato le previsioni economiche d'inverno 2021, secondo le quali l'economia della zona euro crescerà del 3,8% sia nel 2021 che nel 2022, mentre quella dell'UE crescerà del 3,7% nel 2021 e del 3,9% nel 2022. Le economie della zona euro e dell'UE dovrebbero raggiungere i livelli di produzione pre-crisi prima di quanto previsto nelle previsioni economiche d'autunno 2020. La crescita economica dovrebbe riprendere in primavera e accelerare in estate con l'avanzare dei programmi di vaccinazione e la graduale riduzione delle misure di contenimento. L'impatto economico della pandemia rimane disomogeneo tra gli Stati membri e si prevede che anche la velocità della ripresa varierà notevolmente.

Image of the Berlaymont banner "Next Generation EU"

10 febbraio 2021 - Il Parlamento europeo approva il dispositivo per la ripresa e la resilienza da 672,5 miliardi di euro per aiutare gli Stati membri a uscire più forti dalla crisi

La Commissione accoglie con favore il voto del Parlamento europeo che conferma l'accordo politico raggiunto sul dispositivo per la ripresa e la resilienza del dicembre 2020. Si tratta di una tappa importante nell'iter che metterà a disposizione degli Stati membri prestiti e sovvenzioni per 672,5 miliardi di euro per sostenere riforme e investimenti. Il dispositivo per la ripresa e la resilienza è lo strumento chiave al centro di NextGenerationEU, il piano dell'UE per uscire più forte dalla pandemia di COVID-19. La presidente Ursula von der Leyen ha dichiarato: "Sconfiggere il virus grazie ai vaccini è certo essenziale, ma altrettanto importante è aiutare i cittadini, le imprese e le comunità ad uscire dalla crisi economica. Con il dispositivo per la ripresa e la resilienza 672,5 miliardi di euro potranno essere destinati proprio a questo scopo, investendo in un'Europa più verde, più digitale e più resiliente, con benefici a lungo termine per ciascuno di noi."

AstraZeneca

29 gennaio 2021 - La Commissione europea autorizza il terzo vaccino anti COVID-19 sicuro ed efficace

La Commissione ha rilasciato un'autorizzazione all'immissione in commercio condizionata per il vaccino anti COVID-19 sviluppato da AstraZeneca, il terzo vaccino autorizzato nell'UE. L'autorizzazione fa seguito a una raccomandazione scientifica positiva, basata su una valutazione approfondita della sicurezza e dell'efficacia del vaccino, da parte dell'Agenzia europea per i medicinali ed è approvata dagli Stati membri. La presidente von der Leyen ha dichiarato: "Garantire vaccini sicuri per gli europei è la nostra massima priorità. Con il vaccino AstraZeneca ora autorizzato, in Europa saranno disponibili 400 milioni di dosi supplementari. Mi aspetto che la ditta fornisca queste dosi come concordato, in modo che gli europei possano essere vaccinati il prima possibile. Continueremo a fare tutto il possibile per garantire più vaccini agli europei, ai nostri vicini e ai nostri partner in tutto il mondo".

proof of COVID-19 vaccination

27 gennaio 2021 - Gli Stati membri dell'UE adottano orientamenti sulla prova della vaccinazione anti COVID-19 a fini medici

Gli Stati membri dell'UE, con il sostegno della Commissione europea, hanno adottato orientamenti sulla prova della vaccinazione anti COVID-19 a fini medici. Tali orientamenti contribuiscono a rendere interoperabili i certificati di vaccinazione anti COVID-19 e a stabilire un insieme minimo di dati, compreso un identificativo univoco. Gli orientamenti mirano a un regime che contempli sia i mezzi cartacei che digitali, assicuri la flessibilità e la compatibilità con le soluzioni nazionali esistenti e una rigorosa protezione dei dati personali. Gli orientamenti sono il risultato delle discussioni e delle riflessioni scaturite dalla rete eHealth, nonché delle consultazioni con il comitato per la sicurezza sanitaria, l'Agenzia europea per i medicinali, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie e l'Organizzazione mondiale della sanità.

 

People walking in an airport

25 gennaio 2021 - La Commissione europea propone di aggiornare l'approccio coordinato alla libera circolazione all'interno dell'UE e ai viaggi da paesi terzi verso l'UE

La Commissione propone ulteriori salvaguardie e requisiti per i viaggiatori internazionali che entrano nell'UE e per aggiornare la raccomandazione del Consiglio su misure coordinate che incidono sulla libera circolazione all'interno dell'UE. Le misure comprendono test obbligatori prima della partenza, misure più rigorose per coloro che provengono da regioni ad alto rischio e un modulo comune europeo di localizzazione dei passeggeri. La proposta della Commissione prevede l'aggiunta del "rosso scuro" alla mappa cromatica esistente fornita dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie. Le nuove varianti del coronavirus e la volatilità della situazione sanitaria in tutto il mondo richiedono ulteriori interventi per garantire che qualsiasi viaggio essenziale verso l'UE avvenga in condizioni di sicurezza. Spetta ora al Consiglio esaminare tale proposta e agli Stati membri dell'UE dare il loro accordo.

vaccines

21 gennaio 2021 - I leader dell'UE hanno convenuto di accelerare la vaccinazione e hanno discusso altre misure in sede di Consiglio europeo

Nella riunione del Consiglio europeo i leader hanno rilevato la gravità della situazione alla luce delle nuove varianti. I leader intendono accelerare la vaccinazione e hanno convenuto di lavorare a una forma standardizzata e interoperabile di prova della vaccinazione a fini medici. È stata inoltre ribadita la solidarietà con i paesi terzi. Inoltre, le frontiere devono rimanere aperte per garantire il funzionamento del mercato unico e sono necessari più test e sequenziamenti del genoma. Tuttavia, i viaggi non essenziali dovrebbero essere fortemente scoraggiati. La Commissione ha proposto di aggiungere un nuovo colore, "rosso scuro", alla mappa pubblicata ogni settimana dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie. Leggi il comunicato stampa della presidente von der Leyen.

person being vaccinated

19 gennaio 2021 - La Commissione europea definisce le azioni chiave per un fronte unito per sconfiggere il coronavirus

Due giorni prima della riunione dei leader europei sulla risposta coordinata alla crisi COVID-19 la Commissione delinea in una comunicazione una serie di azioni per intensificare la lotta contro la pandemia e accelerare le vaccinazioni. Entro marzo 2021 si dovrebbe vaccinare, in ogni Stato membro, almeno l'80% delle persone di età superiore a 80 anni e l'80% degli operatori del settore sanitario e dell'assistenza sociale. Entro l'estate del 2021 gli Stati membri dovrebbero aver vaccinato almeno il 70% della popolazione adulta. La presidente Ursula von der Leyen ha dichiarato: "La vaccinazione è essenziale per uscire da questa crisi. Ci siamo già assicurati vaccini sufficienti per l'intera popolazione dell'Unione europea. Ora dobbiamo accelerare le forniture e le vaccinazioni."

girl getting vaccinated

12 gennaio 2021 - La Commissione europea conclude colloqui esplorativi con Valneva per ottenere un nuovo vaccino potenziale

La Commissione ha concluso colloqui esplorativi con l'azienda farmaceutica Valneva al fine di acquistare il suo potenziale vaccino canti COVID-19 quando si sarà dimostrato sicuro ed efficace. Il contratto previsto include la possibilità per tutti gli Stati membri dell'UE di acquistare 30 milioni di dosi, con l'opzione di acquistare fino a 30 milioni di dosi in più. La presidente von der Leyen ha dichiarato: "Il passo compiuto oggi verso un accordo con Valneva integra ulteriormente il portafoglio di vaccini dell'UE e dimostra l'impegno della Commissione per trovare una soluzione duratura alla pandemia."

pfizer vaccine

8 gennaio 2021 - La Commissione europea propone di acquistare fino a 300 milioni di dosi supplementari del vaccino BioNTech-Pfizer

La Commissione ha proposto agli Stati membri dell'UE di acquistare altri 200 milioni di dosi del vaccino BioNTech-Pfizer, con la possibilità di acquistarne altri 100 milioni. Le dosi supplementari saranno consegnate a partire dal secondo trimestre del 2021. Ciò consentirà all'UE di acquistare fino a 600 milioni di dosi e quindi di raddoppiare la quantità di dosi di questo vaccino già utilizzato. La presidente von der Leyen ha dichiarato: "Con i due vaccini autorizzati abbiamo già ottenuto una quantità di dosi per vaccinare 380 milioni di europei. Si tratta di più dell'80% della popolazione europea. E altri vaccini seguiranno nelle prossime settimane e nei prossimi mesi."

vaccination medical student

6 gennaio 2021 - La Commissione europea autorizza il secondo vaccino anti COVID-19 sicuro ed efficace

La Commissione ha rilasciato un'autorizzazione all'immissione in commercio condizionata per il vaccino anti COVID-19 sviluppato da Moderna, il secondo vaccino autorizzato nell'UE. L'autorizzazione fa seguito a una raccomandazione scientifica positiva, basata su una valutazione approfondita della sicurezza e dell'efficacia del vaccino, da parte dell'Agenzia europea per i medicinali ed è approvata dagli Stati membri. La presidente von der Leyen ha dichiarato: "Con il vaccino Moderna, il secondo attualmente autorizzato nell'UE, avremo altri 160 milioni di dosi. E ne arriveranno altri: l'Europa si è assicurata fino a 2 miliardi di dosi di potenziali vaccini anti COVID-19.