Risposta

Le persone possono richiedere un risarcimento se una società o un’organizzazione non ha rispettato il regolamento sulla protezione dei dati e se hanno subito danni materiali, quali perdite finanziarie, o danni non materiali, come perdita di reputazione e stress psicologico. Il GDPR garantisce che saranno risarcite, indipendentemente dal numero di organizzazioni coinvolte nel trattamento dei loro dati. Il risarcimento può essere chiesto direttamente all’organizzazione o dinanzi ai tribunali nazionali competenti. L’azione è promossa dinanzi alle autorità giurisdizionali dello Stato membro dell’UE in cui sono stabiliti il titolare del trattamento o il responsabile del trattamento, o in cui vive (ha la residenza abituale) il cittadino che chiede il risarcimento.

Riferimenti

  • Articolo 82; considerando 146 e 147 del regolamento.