Risposta

Sì, puoi chiedere che i tuoi dati personali vengano cancellati quando, ad esempio, i dati che la società detiene su di te non sono più necessari o quando i tuoi dati sono stati utilizzati illecitamente. I dati personali forniti quando eri un bambino possono essere cancellati in qualsiasi momento.

Questo diritto si applica anche online e viene spesso definito «diritto all’oblio». In determinate circostanze, è possibile chiedere alle società che hanno reso i tuoi dati personali disponibili online di eliminarli. Tali società sono anche obbligate ad adottare misure ragionevoli per informare le altre società (titolari del trattamento) che stanno trattando i dati personali che l’interessato ha richiesto la cancellazione di qualsiasi collegamento a tali dati personali o delle copie di essi.

Vale la pena ricordare che questo diritto non è un diritto assoluto, nel senso che anche altri diritti, come la libertà di espressione e la ricerca scientifica, sono salvaguardati.

Esempi

I dati dovrebbero essere cancellati

Fai parte di un sito di social network. Dopo un po’, decidi di uscirne. Hai il diritto di chiedere alla società di cancellare i dati personali che ti appartengono.

I dati non possono essere immediatamente cancellati

Una nuova banca offre vantaggiosi contratti di mutuo per la casa. Stai acquistando una casa nuova e decidi di passare alla nuova banca. Chiedi alla «vecchia» banca di chiudere tutti i conti e di cancellare tutti i tuoi dati personali. Tuttavia, la tua vecchia banca è soggetta a una legge che obbliga le banche a conservare tutti i dati del cliente per 10 anni. La vecchia banca non può semplicemente cancellare i tuoi dati personali. In questo caso, potresti voler chiedere la limitazione del trattamento dei tuoi dati personali. La banca può quindi archiviare i dati solo per il periodo di tempo richiesto dalla legge e non può eseguire altre operazioni di trattamento su di essi.

I dati dovrebbero essere cancellati

Quando fai una ricerca online usando il tuo nome e cognome, i risultati mostrano un link a un articolo di giornale. Le informazioni contenute nel giornale risalgono a qualche anno fa e riguardano una questione (un’asta immobiliare collegata a procedure di recupero crediti) risolta da molto tempo, ormai irrilevante. Se non sei un personaggio pubblico e il tuo interesse nel far rimuovere l’articolo supera l’interesse del pubblico ad avere accesso alle informazioni, allora il motore di ricerca è obbligato a rimuovere dai risultati i link alle pagine web in cui compaiono il tuo nome e cognome.

Riferimenti

  • Articoli 12, 17 e 23; considerando 65 e 66 del regolamento
  • Gruppo di lavoro ex articolo 29 — Linee guida sull’attuazione della sentenza della Corte di giustizia dell’Unione europea del 13 maggio 2014 su «Google Spain SL, Google Inc, C-131/12,  ECLI:EU:C:2014:3171 (WP 225).

1 Per una sintesi della sentenza si veda GU C 212 del 7.7.2014, pag. 4.