La Commissione è impegnata a semplificare la legislazione dell'UE e a ridurre i costi superflui nell'ambito del suo programma di controllo dell'adeguatezza e dell'efficacia della regolamentazione (REFIT). È importante garantire che la legislazione dell'UE e i suoi obiettivi continuino a essere pertinenti, alla luce delle nuove tendenze e sfide, come ad esempio la digitalizzazione. Le normative dell'UE devono apportare i maggiori benefici possibili ai cittadini e alle imprese, in particolare le piccole e medie imprese. Per sostenere gli sforzi della Commissione, sulla base dell'esperienza acquisita con la piattaforma REFIT è stato istituito un gruppo di esperti di alto livello, la piattaforma Fit for Future (F4F).

La piattaforma è presieduta da Maroš Šefčovič, il vicepresidente della Commissione responsabile del portafoglio Relazioni interistituzionali e prospettive strategiche. La piattaforma si concentrerà sui temi evidenziati in un programma di lavoro annuale. Per ciascun tema, la piattaforma raccoglierà dati, prove e contributi in merito alle possibilità di semplificare e ridurre i costi inutili di specifiche normative dell'UE senza comprometterne il conseguimento degli obiettivi. La piattaforma pubblicherà quindi dei pareri tenendo conto delle opportunità di digitalizzazione e della densità legislativa.

Tra i membri della nuova piattaforma vi saranno rappresentanti delle autorità nazionali, regionali e locali degli Stati membri, del Comitato delle regioni, del Comitato economico e sociale europeo e dei portatori di interessi che rappresentano imprese e organizzazioni non governative. La rete dei rappresentanti per le PMI contribuirà ai lavori della piattaforma e sarà rappresentata nelle riunioni plenarie.