Programmi di finanziamento

Tutti i cittadini europei e molti in altre parti del mondo beneficiano direttamente o indirettamente del bilancio dell'UE, che aiuta milioni di studenti, migliaia di ricercatori e molte città, regioni e organizzazioni senza fini di lucro.

Tutti i cittadini dell'UE possono presentare domanda per ottenere un finanziamento dell'UE. L’Unione europea dispone di diversi programmi di finanziamento di cui è possibile fare richiesta, a seconda della natura della propria impresa o del progetto da realizzare. Sono inoltre disponibili opportunità di finanziamento attraverso programmi che saranno attuati direttamente dagli Stati membri, quali il dispositivo per la ripresa e la resilienza o il Fondo per una transizione giusta. Prima di presentare domanda di finanziamento, consulta sempre le istruzioni per l'invito per verificare se sei ammissibile.

Ciascun programma di finanziamento e ciascun invito prevede criteri specifici. Per quanto riguarda le sovvenzioni, se la proposta è ritenuta ammissibile e ricevibile, la procedura di selezione inizia di solito con esperti indipendenti che valutano la proposta in base ai criteri di selezione e di aggiudicazione.

Di seguito riportiamo una selezione dei profili di beneficiari più comuni che presentano domanda di finanziamento dell'UE.

Giovani

Il bilancio dell'UE include programmi specifici per aiutare i giovani ad acquisire un'esperienza professionale o a studiare all'estero. Altri programmi sono finalizzati a combattere la disoccupazione giovanile.

In linea di massima questi programmi sono aperti a:

  • giovani (di età compresa tra i 13 e i 31 anni)
  • organizzazioni giovanili
  • altri operatori che lavorano con i giovani.

I criteri specifici possono essere reperiti nei singoli inviti a presentare proposte.

Opportunità di finanziamento per i giovani

Ricercatori

La ricerca e l'innovazione sono molto importanti per la strategia a lungo termine dell'UE. Ecco perché in tutta Europa vengono messi a disposizione dei ricercatori programmi specifici e altre fonti di sostegno.

Il principale programma di finanziamento dell'UE per la ricerca è Orizzonte Europa, che succede a Orizzonte 2020. Sostiene progetti di ricerca in numerosi settori, realizzati da organizzazioni o singoli individui.

Funding programmes and open calls

Agricoltori

Gli agricoltori o gestori di terreni possono beneficiare di pagamenti diretti nell'ambito della politica agricola comune.

Per ottenere i finanziamenti occorre rispondere a determinati requisiti in materia di salute pubblica, fitosanità, salute e benessere degli animali e tutela dell'ambiente. I finanziamenti vengono erogati dalle autorità nazionali competenti.

Opportunità di finanziamento per gli agricoltori

Imprese

Sono disponibili finanziamenti per le imprese di qualsiasi dimensione e settore, incluse le imprese individuali, le start-up, le microimprese, le piccole e medie imprese e imprese più grandi.

Ogni anno l'UE sostiene più di 200 000 imprese. È possibile richiedere una sovvenzione o partecipare a una procedura di gara se la tua impresa o un'organizzazione correlata (associazioni di categoria, servizi di sostegno alle imprese, consulenti, ecc.) gestisce progetti che promuovono gli interessi dell’UE, o se contribuisci all’attuazione di un programma o di una politica dell’UE.

Le imprese interessate a un grande appalto industriale possono essere interessate dai bandi di gara pubblicati nell'ambito di programmi quali ITER, Copernicus o Galileo.

Inoltre, per le imprese è disponibile un'ampia gamma di finanziamenti: prestiti, microfinanziamenti, garanzie e capitale di rischio.

I programmi dell'UE sostengono specificamente le microimprese, le piccole e medie imprese (PMI), che corrispondono ai criteri elencati qui di seguito:

Microimpresa

  • meno di 10 dipendenti
  • fatturato annuo o bilancio annuo non superiore a 2 milioni di euro

Piccola impresa

  • meno di 50 dipendenti
  • fatturato annuo o bilancio annuo non superiore a 10 milioni di euro

Media impresa

  • meno di 250 dipendenti
  • fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro o bilancio annuo non superiore a 43 milioni di euro

Nota: queste cifre si applicano solo alle singole imprese. Una piccola impresa potrebbe non beneficiare dello status di PMI se dispone di notevoli risorse supplementari perché fa parte di un gruppo più ampio.

Per ulteriori informazioni sui criteri di ammissibilità delle PMI, consultare:

Guida dell'utente alla definizione di PMI

Opportunità di finanziamento per le piccole imprese

Enti pubblici: città e regioni

Gli enti pubblici - locali, regionali o nazionali - possono beneficiare di diversi fondi messi a disposizione dall'UE, tra cui investimenti destinati a sostenere il miglioramento della capacità istituzionale e dell'efficienza e i progetti per le infrastrutture locali.

Opportunità di finanziamento per gli enti pubblici

ONG

Le organizzazioni non governative (ONG) e le organizzazioni della società civile possono essere destinatarie di finanziamenti dell'UE se operano in settori interessati dalle politiche europee.

Opportunità di finanziamento per le ONG

Altri

Adesione all'Unione europea

Lo strumento di assistenza preadesione (IPA II) investe nel futuro dei paesi candidati all'adesione e di quelli dell'UE stessa sostenendo riforme in settori collegati alla strategia di allargamento, come la democrazia e la governance, lo Stato di diritto, la crescita e la competitività.

Gli agricoltori dei paesi candidati ricevono sostegno da uno specifico strumento di assistenza preadesione per lo sviluppo rurale (IPARD), che fa parte dell'IPA II.

Crisi economica

Il Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione (FEG) offre un sostegno a chi ha perso il lavoro a seguito di importanti mutamenti strutturali del commercio mondiale (globalizzazione), ad esempio in caso di chiusura di una grande impresa o delocalizzazione di una produzione in un paese extra-UE, oppure a seguito della crisi economica e finanziaria mondiale.

Il FEG può cofinanziare progetti comprendenti misure come l'assistenza nella ricerca di un impiego, l'orientamento professionale, l'istruzione, la formazione e la riqualificazione, la guida e il tutoraggio, la promozione dell'imprenditorialità e la creazione di nuove imprese. Il FEG non cofinanzia misure di protezione sociale come le pensioni o le indennità di disoccupazione.

Solo i paesi dell'UE possono chiedere sostegno al FEG. Le persone, le organizzazioni rappresentative o i datori di lavoro che hanno lavoratori in esubero e desiderano garantire loro il sostegno del FEG devono rivolgersi alla persona di contatto del FEG nel loro paese.