Obiettivo

Cipro ha aderito all'UE nel 2004 come isola divisa de facto. Il 26 aprile 2004 il Consiglio dell'Unione europea ha espresso la propria determinazione a "porre fine all'isolamento della comunità turco-cipriota e ad agevolare la riunificazione di Cipro incoraggiando lo sviluppo economico di tale comunità".

In questo contesto, la Commissione attua un programma di aiuti per la comunità turco-cipriota basato sul regolamento relativo all'aiuto (regolamento (CE) n. 389/2006). Il programma è gestito dalla direzione generale per il sostegno alle riforme strutturali della Commissione.

Programma di aiuti dell'UE per la comunità turco-cipriota

Il programma intende favorire la riunificazione di Cipro promuovendo lo sviluppo economico della comunità turco-cipriota, con un particolare accento sui seguenti aspetti:

  • l'integrazione economica dell'isola
  • il miglioramento dei contatti tra le due comunità e con l'Unione
  • i preparativi in vista dell'attuazione del corpus legislativo dell'UE (il cosiddetto acquis) a seguito di una soluzione globale della questione cipriota.

Tra il 2006 e il 2018 l'UE ha stanziato quasi 520 milioni di euro per progetti a sostegno della comunità turco-cipriota.

Obiettivi specifici del programma

  • promuovere lo sviluppo economico e sociale della comunità turco-cipriota
  • sviluppare e ammodernare le infrastrutture
  • promuovere la riconciliazione, instaurare un clima di fiducia e sostenere la società civile
  • avvicinare la comunità turco-cipriota all'UE tramite l'informazione e i contatti tra i turco-ciprioti e altri cittadini dell'UE
  • aiutare la comunità turco-cipriota a prepararsi per l'attuazione del diritto dell'UE una volta trovata una soluzione globale della questione cipriota.

La direzione generale per il Sostegno alle riforme strutturali gestisce un ufficio di sostegno al programma nella zona settentrionale di Nicosia, che fa da tramite con la comunità beneficiaria e contribuisce a fornire assistenza.

Esempi di beneficiari dei finanziamenti

Dal 2006 l'Unione europea sostiene lo sviluppo sociale ed economico della comunità turco-cipriota, nel quale rientra il miglioramento delle condizioni economiche e della qualità della vita nelle aree rurali. Guarda questi video su YouTube per scoprire le storie di alcuni beneficiari.

EU Aid Programme in Angolemi / Angolem

Programma di aiuti dell'UE ad Angolemi / Αγγολέμι / Angolem

Ecco la storia di uno dei beneficiari dei finanziamenti dell'UE ad Angolemi / Αγγολέμι / Angolem.

Culture and Art House

Casa della cultura e dell'arte / Σπίτι του πολιτισμού και της τέχνης / Kültür ve Sanat Evi

Ecco la storia di uno dei beneficiari del finanziamento dell'UE a Kiados / Çatoz / Serdarlı.

Improving Dairy Production

Migliorare la produzione di prodotti lattiero-caseari / Βελτίωση της παραγωγής γάλακτος / Süt Üretiminin İyileştirilmesi

Ecco la storia di uno dei beneficiari del finanziamento dell'UE a Louroukina / Lurucina / Akıncılar.

Dal 2006 l'Unione europea sostiene lo sviluppo sociale ed economico della comunità turco-cipriota, nel quale rientra il miglioramento delle condizioni economiche e della qualità della vita nelle aree rurali. Guarda questi video su YouTube per scoprire le storie di alcuni beneficiari.

L'istruzione per potenziare le competenze

Al fine di preparare il terreno per la riunificazione, il programma di aiuti mira ad avvicinare più strettamente le due comunità di Cipro. Dal 2006, il programma di aiuti per la comunità turco-cipriota ha stanziato quasi 40 milioni di euro per potenziare le competenze attraverso l'istruzione. Consulta gli opuscoli sotto per saperne di più su come l'UE sta investendo nell'istruzione e nella promozione dell'occupabilità, contribuendo in tal modo allo sviluppo sociale ed economico e offrendo opportunità di riavvicinamento per le comunità turco-cipriota e greco-cipriota.

ScaricaPDF - 1.7 MB

ScaricaPDF - 1.7 MB

ScaricaPDF - 1.7 MB

Entità che attuano i fondi UE mediante gestione indiretta:

2018

2017

2016

Documenti

ScaricaPDF - 1 MB
ScaricaPDF - 2.6 MB
ScaricaPDF - 17.3 KB
ScaricaPDF - 3.2 MB