Importazione di prodotti biologici

Per essere venduto come biologico, un prodotto importato deve essere conforme a standard equivalenti a quelli delle merci prodotte nell'UE. Per garantire il rispetto degli stessi standard, esistono procedure che tutti gli importatori devono seguire quando desiderano commercializzare un prodotto come biologico. Le procedure dipendono dal luogo di origine delle merci.

Per i prodotti originari dei seguenti paesi

  • Argentina
  • Australia
  • Canada
  • Cile
  • Costa Rica
  • India
  • Israele
  • Giappone
  • Tunisia
  • Repubblica di Corea
  • Nuova Zelanda
  • Svizzera
  • Stati Uniti d'America

L'ispezione e la certificazione della maggior parte dei prodotti biologici è effettuata dalle autorità nazionali del paese di origine. Ciò è dovuto al fatto che sono in vigore accordi con questi paesi per le importazioni di prodotti biologici, dal momento che le loro norme e misure di controllo sono state valutate come equivalenti a quelle applicate nell'UE. Questi paesi sono spesso chiamati paesi "equivalenti".

Per quanto riguarda l'importazione di prodotti biologici dal Regno Unito nell'Unione europea, la Commissione ha pubblicato un avviso alle parti interessate, che illustra la situazione giuridica dopo la fine del periodo di transizione, alcune disposizioni pertinenti in materia di separazione dell'accordo di recesso e le norme applicabili in Irlanda del Nord dopo la fine del periodo di transizione.

Per i prodotti originari di qualsiasi altro paese

In tutti gli altri paesi, l'ispezione e la certificazione sono di competenza di "organismi o autorità di controllo". Si tratta di organismi indipendenti nominati dalla Commissione per garantire che i produttori biologici, nel loro ambito di competenza, rispettino le norme e le misure di controllo equivalenti a quelle dell'UE.

Se vuoi importare un prodotto da uno di questi paesi e commercializzarlo come biologico all'interno dell'UE, devi contattare l'organismo nazionale di controllo competente.

Possono essere previsti ulteriori controlli o requisiti sui prodotti importati da alcuni paesi terzi (attualmente Ucraina, Kazakistan, Moldavia, Federazione russa, Cina e India).

ScaricaPDF - 218.5 KB
ScaricaPDF - 352.2 KB
ScaricaPDF - 353.9 KB

Sono disponibili ulteriori consigli per i prodotti importati dagli USA.

ScaricaPDF - 148.4 KB

Certificazione

Tutti i prodotti biologici importati nell'UE devono disporre di un adeguato certificato elettronico di ispezione (e-COI). Sono gestiti dal sistema esperto per il controllo degli scambi (TRACES).

  • Paesi equivalenti: i certificati sono rilasciati dagli organismi di controllo designati dalle autorità nazionali dei paesi.
  • Tutti gli altri paesi: i certificati sono rilasciati dagli organismi di controllo designati dall'UE.

Se non hai un certificato elettronico di controllo, i tuoi prodotti non saranno sdoganati nel porto di arrivo nell'UE.

ScaricaPDF - 60.3 KB

Esportazione di prodotti biologici verso paesi terzi

L'esportazione di prodotti biologici dall'Unione europea verso paesi terzi è soggetta ai requisiti specifici del paese di destinazione, i cui dettagli possono essere richiesti alle autorità competenti del paese interessato.

Informazioni correlate

Esportazioni dall'UE

Informazioni per gli organismi di controllo di paesi terzi

Le organizzazioni che valutano e controllano i produttori o distributori biologici di paesi terzi possono chiedere di essere riconosciute come organismi di controllo dall'UE. Ciò consente loro di certificare che i prodotti destinati all'importazione nell'UE sono prodotti biologicamente.

Informazioni correlate

Regolamento (UE) 2018/848

Regolamento di esecuzione (UE) 2021/461 della Commissione

Novità