I principi della produzione biologica

Gli agricoltori biologici devono rispettare i principi, le norme e i requisiti dell'agricoltura biologica. Chiunque desideri diventare un agricoltore biologico dovrebbe assicurarsi di essere a conoscenza della legislazione che deve essere applicata in modo da essere pienamente consapevole delle proprie responsabilità.

Prima di iniziare un'attività nel settore biologico, è consigliabile contattare l'autorità agricola competente del proprio paese. Possono fornire informazioni su quali misure di sostegno sono disponibili e proporre una consulenza più generale.

Certificazione

Tutti i produttori alimentari, i trasformatori o i commercianti che intendono commercializzare i loro prodotti come prodotti biologici devono essere registrati presso un'agenzia o un organismo di controllo, che ha la responsabilità di verificare che l'operatore operi nel rispetto delle norme in materia di agricoltura biologica. Ciascun paese dell'UE può decidere se nominare un organismo pubblico o privato, che in ogni caso deve verificare che le norme dell'Unione europea in materia di produzione biologica siano rispettate.

Se vuoi diventare un agricoltore biologico, devi essere certificato da un organismo di controllo.

Ciò comporta un'ispezione annuale e una serie di controlli per verificare la conformità alle norme sulla produzione biologica.

Informazioni correlate

Controllo e applicazione

Conversione

Le aziende che intendono produrre con metodo biologico devono essere sottoposte al cosiddetto processo di "conversione". Durante questo periodo, devono utilizzare i metodi di produzione biologica, ma il prodotto che ne risulta non può essere venduto come biologico. La durata del periodo di conversione dipende dal tipo di prodotto biologico con cui si lavora:

  • 3 anni per i frutteti di frutti permanenti e di frutti di vite
  • 12 mesi per i suini e il pollame
  • 2 anni per le colture annuali destinate al pascolo dei ruminanti.

Il periodo di conversione può essere difficile per le aziende biologiche perché i metodi biologici spesso comportano una riduzione delle rese, mentre al tempo stesso i prodotti ottenuti durante questo periodo non possono essere venduti allo stesso prezzo di quelli biologici. Per questo motivo l'Unione europea e i paesi dell'UE offrono varie misure di sostegno per aiutare i produttori biologici ad avviare la nuova attività.

Tutte le piante coltivate durante il periodo di conversione devono provenire da sementi biologiche.

Sostegno finanziario per gli agricoltori biologici

Il sostegno finanziario dell'UE può riguardare la conversione all'agricoltura biologica e il mantenimento dello status di agricoltura biologica. Questo è il riconoscimento del ruolo che l'agricoltura biologica svolge nelle diverse priorità di sviluppo rurale e dei potenziali benefici per la società che possono derivare dai metodi di produzione biologici.

I paesi dell'UE possono assegnare il sostegno in modi diversi. Ciò consente di rispondere alle sfide specifiche cui possono far fronte i loro agricoltori biologici.

Informazioni correlate

Autorità e organismi nazionali di controllo per ottenere ulteriori informazioni

Sostegno al reddito

Una guida al sostegno offerto ai produttori biologici in Europa

Ricerca, migliori pratiche e consulenza

L'UE non solo aiuta finanziariamente gli agricoltori, ma fornisce anche consulenza sulle migliori pratiche o su come adottare soluzioni nuove e innovative per migliorare l'efficienza e, di conseguenza, aumentare i margini di profitto.

Il partenariato europeo per l'innovazione in agricoltura (PEI-AGRI) si adopera per promuovere un'agricoltura e una silvicoltura competitive e sostenibili capaci di "fare di più e meglio con meno".

L'UE aiuta inoltre gli agricoltori a creare organizzazioni di produttori che aiutano a proteggere dalle pratiche commerciali sleali e forniscono sostegno durante le fluttuazioni del mercato.

Informazioni correlate

Organizzazioni di produttori

Sistema di consulenza aziendale per gli agricoltori

Ricerca e innovazione nel campo dell'agricoltura biologica

Agricoltura biologica e PAC

Gli agricoltori biologici possono presentare domanda anche per altre forme di sostegno al reddito nell'ambito della politica agricola comune (PAC). Si tratta, fra le altre cose, di pagamenti diretti e pagamenti destinati specificamente ai giovani agricoltori.

Inoltre, gli agricoltori biologici beneficiano automaticamente dei pagamenti per l'inverdimento, che sono stati concepiti per incoraggiare gli agricoltori a prendere decisioni rispettose dell'ambiente. Il pagamento automatico a favore degli agricoltori biologici riflette i numerosi vantaggi che l'agricoltura biologica apporta all'ambiente.

Informazioni correlate

Uso sostenibile del suolo (inverdimento)

Pagamenti diretti

Sviluppo rurale