Panoramica

Le colonie di api da miele sono essenziali per l'agricoltura e l'ambiente, garantiscono la riproduzione delle piante con l'impollinazione, mentre l'apicoltura contribuisce allo sviluppo delle zone rurali.

L'apicoltura è praticata in tutti i paesi dell'UE ed è caratterizzata da una varietà di condizioni di produzione, rese e pratiche apicole. L'UE è il secondo produttore di miele a livello mondiale dopo la Cina, ma è anche un importatore netto di miele proveniente da paesi terzi. I paesi dell'UE con la maggior produzione di miele (Romania, Spagna, Ungheria, Germania, Italia, Grecia, Francia e Polonia) si trovano principalmente nell'Europa meridionale, dove godono di condizioni climatiche più favorevoli per l'apicoltura.

Oltre al miele in sé, l'UE offre una varietà di prodotti dell'apicoltura tra cui polline, propoli, pappa reale e cera d'api. Tutto il miele commercializzato nell'UE deve rispettare le norme in materia di qualità e di etichettatura enunciate nella "direttiva sul miele" (2001/110/CE).

ScaricaPDF - 2 MB

Programmi apicoli nazionali

Ciascun paese dell'UE può elaborare un programma apicolo nazionale, che viene poi sostenuto dall'UE. Questi programmi coprono un periodo di tre anni. I programmi per l'apicoltura 2020-2022 sono stati approvati in tutti i paesi dell'UE con la decisione di esecuzione (UE) 2019/974.

Nell'ambito dei programmi sono ammissibili al finanziamento 8 misure specifiche:

  • assistenza tecnica: ad esempio, formazione per gli apicoltori e le organizzazioni di apicoltori su temi quali la riproduzione o la prevenzione delle malattie, l'estrazione, lo stoccaggio e l'imballaggio del miele, ecc.;
  • lotta contro gli aggressori e le malattie dell'alveare, in particolare la varroasi; la varroa è un parassita endemico che indebolisce il sistema immunitario delle api e, se non trattato, provoca la perdita delle colonie di api;
  • razionalizzazione della transumanza, importante per l'impollinazione ma anche per l'alimentazione delle api;
  • analisi dei prodotti dell'apicoltura: miele, pappa reale, propoli, polline e cera d'api;
  • ripopolamento delle arnie;
  • ricerca applicata;
  • monitoraggio del mercato;
  • miglioramento della qualità dei prodotti al fine di sfruttare il potenziale dei prodotti dell'apicoltura sul mercato.

Ogni tre anni la Commissione europea presenta al Parlamento europeo e al Consiglio una relazione sull'attuazione delle misure riguardanti il settore dell'apicoltura.

ScaricaPDF - 1.2 MB
ScaricaPDF - 1.3 MB

Bilancio

Per le campagne apicole 2020-2022, 240 milioni di euro saranno destinati ai programmi apicoli nazionali nell'UE, con un aumento dell'11% rispetto ai finanziamenti disponibili per il periodo 2017-2019. La metà della dotazione proverrà dal bilancio dell'UE e l'altra metà dagli Stati membri, come approvato con la decisione di esecuzione (UE) 2019/974. L'assegnazione dei finanziamenti dell'UE per questi programmi si basa sul numero di alveari presenti in ciascun paese dell'UE, notificato alla Commissione europea in conformità dell'articolo 3 del regolamento delegato (UE) 2015/1366.

Basi giuridiche

La base giuridica di questo sostegno è il regolamento (UE) n. 1308/2013 che istituisce un'organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli, integrato dal regolamento delegato (UE) 2015/1366.

Il regolamento di esecuzione (UE) 2015/1368 stabilisce le modalità di applicazione dettagliate dei programmi apicoli nazionali.

Comitati

Vari comitati, composti da rappresentanti dei governi e presieduti da un rappresentante della Commissione europea, si incontrano periodicamente per garantire che la responsabilità della Commissione europea per l'adozione di atti di esecuzione sia esercitata sotto il controllo dei paesi dell'UE.

Il comitato per l'organizzazione comune dei mercati agricoli discute temi quali l'evoluzione dei prezzi di mercato, della produzione e degli scambi nell'UE e nei paesi terzi.

Il gruppo di dialogo civile e il gruppo di lavoro sui prodotti di origine animale (CDG) hanno il compito di assistere la Commissione europea nel mantenere un dialogo regolare su tutte le questioni relative al miele.

Novità

Documenti

ScaricaPDF - 2 MB