"Dobbiamo ricostruire un partenariato con il Regno Unito, che rimarrà un grande paese amico, alleato e vicino"

- Michel Barnier, Stoccolma, 9 gennaio 2020

Le relazioni tra l'Unione europea e il Regno Unito sono cambiate ora che il Regno Unito è un paese terzo.

Tuttavia, le parti intendono istituire un partenariato futuro ambizioso, che rifletta la vicinanza politica e geografica e l'interdipendenza economica tra l'UE e il Regno Unito.

Questo partenariato futuro comprenderà disposizioni che interesseranno direttamente i cittadini e le imprese in settori quali i trasporti, le filiere industriali, i prodotti agricoli, la pesca, i servizi, la protezione dei dati, le disposizioni per la parità di condizioni, la mobilità dei cittadini, la lotta contro la criminalità, il riciclaggio di denaro e il terrorismo, la politica estera e di sicurezza.

La dichiarazione politica

La dichiarazione politica accompagna l'accordo di recesso e definisce il quadro delle future relazioni tra l'Unione europea e il Regno Unito.

Stabilisce i parametri di un partenariato ambizioso, ampio, approfondito e flessibile nel settore del commercio, della cooperazione economica e della sicurezza.

Il partenariato economico avrà al centro un accordo globale ed equilibrato di libero scambio e riguarderà settori di cooperazione quali i trasporti, l'energia, il clima, l'ambiente e la pesca. Nella dichiarazione si afferma inoltre che le future relazioni devono garantire una concorrenza aperta e leale, che comprenda impegni solidi volti a garantire condizioni di parità.

Nell'interesse della sicurezza dell'Europa e dei suoi cittadini, il futuro partenariato in materia di sicurezza dovrebbe riguardare sia l'attività di contrasto che la giustizia penale, nonché la politica estera, la sicurezza e la difesa e altri settori di cooperazione.

La dichiarazione politica prevede inoltre che tale partenariato venga integrato in un quadro di governance globale, dotato di meccanismi adeguati per l'applicazione e la risoluzione delle controversie.

Guida ai negoziati

La Commissione europea ha presentato una proposta di direttive di negoziato che coprono tutti i settori di interesse per il futuro partenariato, come indicato nella dichiarazione politica.

Il Consiglio dovrà ora adottare le direttive di negoziato e autorizzare la Commissione ad avviare negoziati formali con il Regno Unito.

Per saperne di più sui negoziati

Preparativi per un'uscita senza accordo

Se il Regno Unito dovesse lasciare l'Unione europea dopo il periodo di transizione senza un accordo ratificato che istituisca un futuro partenariato, ciò avrà conseguenze significative e destabilizzanti per le relazioni tra il Regno Unito e l'Unione europea.

Prepararsi all'eventualità di un recesso senza accordo non riguarda solo le autorità nazionali e dell'UE, ma anche le imprese e i singoli cittadini.

Per saperne di più sulle misure di preparazione