Informazioni sulla consultazione

Durata della consultazione
10 Gennaio 2018 - 9 Marzo 2018
Topics
Trasporti, Energia, Economia e società digitali, Ambiente, Azione per il clima

Visualizzare le risposte

La Commissione pubblicherà le risposte poco dopo la fine del periodo di consultazione.

Esiti della consultazione e prossime tappe

La Commissione intende pubblicare una sintesi delle risposte poco dopo la fine del periodo di consultazione. Le risposte saranno prese in considerazione al momento di elaborare proposte globali per il quadro finanziario pluriennale post-2020 e per la prossima generazione di programmi finanziari.

Destinatari

Tutti i cittadini, le organizzazioni e le parti interessate e/o coinvolte in questioni connesse alle infrastrutture strategiche sono invitati a rispondere alla presente consultazione.

Obiettivo della consultazione

Nel 2018 la Commissione presenterà proposte globali per la prossima generazione di programmi da finanziare per il quadro finanziario pluriennale post-2020, che è il bilancio a lungo termine dell'UE. Le proposte della Commissione saranno concepite in modo da permettere all'UE di realizzare le cose che più contano, nei settori in cui il suo intervento può risultare più efficace rispetto all'azione dei singoli Stati membri. A tal fine sarà necessaria un'attenta valutazione di quel che ha funzionato e di quel che è possibile migliorare in futuro. La presente consultazione è parte integrante di questo processo e il suo obiettivo è raccogliere i pareri di tutte le parti interessate su come impiegare nel migliore dei modi ogni euro del bilancio dell’UE.

Sono state organizzate consultazioni nell’ambito delle valutazioni dei programmi finanziari dell’UE esistenti che riguardano più settori, anche sui risultati attuali e le sfide future. Le opinioni espresse dalle parti interessate nel corso di tali consultazioni saranno prese in considerazione nell’ambito del processo attualmente in corso per il futuro quadro finanziario pluriennale.

La Commissione sta avviando in parallelo con la presente consultazione una serie di consultazioni pubbliche che coprono l’intero spettro di futuri finanziamenti dell’UE nei seguenti settori: coesione; investimenti, ricerca e innovazione, PMI e mercato unico; migrazione; sicurezza; infrastrutture strategiche e valori e mobilità.

Come partecipare

È possibile partecipare alla consultazione pubblica rispondendo al questionario online. Per consentire alla Commissione di capire meglio la posizione sostenuta, i partecipanti sono invitati ad approfondire le risposte nei riquadri previsti a tal fine.

Il questionario è disponibile in 23 lingue dell’UE. Le risposte possono essere formulate in una qualsiasi delle lingue ufficiali dell'UE.

La compilazione del questionario richiede circa 30 minuti.

È possibile sospendere e salvare le risposte per proseguire successivamente. È possibile scaricare il questionario in formato PDF. Una volta inviato il questionario, è possibile scaricare una copia delle risposte date. Alla fine del questionario si possono caricare documenti giustificativi (max: 1MB) per integrare il contributo.

Nell’interesse della trasparenza, la Commissione invita le organizzazioni che desiderano rispondere alla consultazione a iscriversi nel Registro per la trasparenza e a sottoscriverne il relativo codice di condotta. Le organizzazioni registrate sono pregate di indicare il numero di identificazione nel registro quando rispondono al questionario online, in caso contrario è possibile iscriversi qui. Una volta completata l’operazione, è possibile tornare su questa pagina per inviare il contributo come organizzazione registrata.

Per le informazioni sul trattamento dei dati personali e dei contributi, si consiglia di leggere l'informativa sulla privacy.

Informazioni aggiuntive

Per ulteriori informazioni si rinvia alle pagine seguenti:

 

Clausola di esclusione della responsabilità

Il presente documento è stato redatto unicamente a fini di informazione e consultazione. Non è stato adottato né approvato in alcun modo dalla Commissione europea e non deve essere considerato rappresentativo del punto di vista del personale della Commissione. Non pregiudica né rappresenta alcuna presa di posizione da parte della Commissione sulle questioni affrontate. La Commissione europea non garantisce l'esattezza delle informazioni fornite e declina qualsiasi responsabilità in merito all'eventuale uso che può esserne fatto.