Informazioni sulla consultazione

Durata della consultazione
11 Agosto 2017 - 7 Novembre 2017
Temi
Trasporti

Destinatari

Viaggiatori, cittadini europei; Associazione delle vittime e dei loro parenti; Autorità per la sicurezza dei trasporti (aereo e altri modi di trasporto); Industrie del trasporto aereo (compagnie aeree, aeroporti, fabbricanti); Associazioni dei piloti.

Obiettivo della consultazione

Nel 2005 la Commissione europea ha adottato il regolamento riguardante l'elenco per la sicurezza aerea (regolamento (CE) n. 2111/2005), noto anche come regolamento della "lista nera", per risolvere due problemi.

  1. Mancanza di sicurezza quando si viaggia in aereo verso, da e all’interno dell’UE: all’inizio degli anni 2000 le compagnie aeree di paesi al di fuori dell’UE sono state coinvolte in una serie di incidenti che hanno provocato la morte di un numero rilevante di cittadini europei. Dalle analisi svolte successivamente è emerso che molti di questi incidenti non erano soltanto dovuti a una carenza di sicurezza o alle compagnie aeree stesse, ma anche all’applicazione inadeguata delle norme di sorveglianza della sicurezza a livello internazionale da parte delle pertinenti autorità dell’aviazione. Queste preoccupazioni hanno portato alla richiesta di un approccio armonizzato a livello dell’UE mediante l’imposizione di divieti operativi sui vettori aerei poco sicuri, per impedire così a queste compagnie di operare verso, da e all’interno dell’UE.
  2. Mancanza di chiarezza su quale compagnia aerea sia effettivamente responsabile del volo: visto che un vettore aereo o un rivenditore dei biglietti da cui si acquista un biglietto aereo può incaricare un’altra compagnia aerea di effettuare il volo, vi è mancanza di chiarezza per quanto riguarda la compagnia aerea che è effettivamente responsabile del volo. Considerate queste preoccupazioni, si è concluso che i passeggeri dovrebbero essere informati dell’identità della compagnia aerea che opera il volo.

Il regolamento riguardante l’elenco per la sicurezza aerea ha conferito alla Commissione la competenza di redigere e aggiornare l’elenco dei vettori aerei soggetti a un divieto operativo all’interno dell’Unione e ha introdotto l’obbligo per il venditore di biglietti di informare i passeggeri sull’identità della compagnia aerea che opera il volo. L’elenco per la sicurezza aerea dell’UE è riesaminato due volte all’anno per aggiornarlo e informare il grande pubblico delle novità.

L’elenco ha compiuto dieci anni nel 2016. Ora è giunto il momento di effettuare una valutazione del regolamento per stabilire se gli obiettivi principali siano stati raggiunti (un elevato livello di protezione per i passeggeri dell’UE dai rischi per la sicurezza per consentire ai consumatori di compiere scelte informate in materia di trasporto aereo e migliorare la sicurezza aerea in generale).

La presente consultazione si inserisce in questo processo di valutazione. Siccome i principali obiettivi del regolamento riguardano direttamente i passeggeri del trasporto aereo europeo, vorremmo conoscere il parere dell’opinione pubblica in proposito. I risultati della consultazione consentiranno alla Commissione di individuare i punti di forza e di debolezza del regolamento e confluiranno nel processo di valutazione.

Come partecipare

I contributi possono essere inviati in una qualsiasi delle lingue ufficiali.

Ai partecipanti che si occupano specificamente di questioni connesse all’attuazione dei grandi progetti infrastrutturali e che hanno una conoscenza approfondita del tema, verranno poste domande più specifiche e mirate.

Potete tralasciare le domande alle quali non vi sentite di rispondere. Tuttavia, è obbligatorio rispondere alle domande contrassegnate con un asterisco. È inoltre possibile interrompere la compilazione del questionario in qualsiasi momento e continuare successivamente. Una volta inviate le risposte, è possibile scaricare una copia del questionario compilato.