Informazioni sulla consultazione

Durata della consultazione
20 Settembre 2018 - 13 Dicembre 2018
Temi
Occupazione e affari sociali

Esiti della consultazione e prossime tappe

La Commissione pubblicherà le singole risposte e le riassumerà in una relazione di sintesi dopo la fine del periodo di consultazione. Le risposte fornite costituiranno contributi importanti al momento di valutare la decisione del 2014 che istituisce la rete europea di servizi pubblici per l’impiego (rete degli SPI).

Destinatari

Sono invitati a partecipare a questa consultazione tutti i cittadini, le organizzazioni e le autorità pubbliche. In particolare, la consultazione intende raccogliere le opinioni di singoli cittadini, a titolo personale o professionale, di ricercatori e rappresentanti del mondo accademico, delle organizzazioni della società civile che lavorano con persone in cerca di lavoro o nel campo dei servizi per disoccupati e dei servizi per l’occupazione, delle parti sociali, dei fornitori di servizi per l’impiego e di servizi sociali nonché delle autorità pubbliche, sia a livello nazionale che a livello regionale e locale.

In aggiunta alla consultazione pubblica, sono previste consultazioni mirate con i membri della rete degli SPI, vale a dire: i servizi pubblici per l’impiego (SPI) dei 28 Stati membri e i servizi pubblici per l’impiego dei paesi del SEE (Norvegia e Islanda), il comitato per l’occupazione (in qualità di osservatore della rete), i ministeri del lavoro dei paesi membri della rete degli SPI nonché le organizzazioni che rappresentano i servizi privati per l’impiego e le agenzie di lavoro interinale a livello UE, la rete EURES, l’Associazione mondiale dei servizi pubblici dell’occupazione e le organizzazioni internazionali.

Obiettivo della consultazione

Lo scopo della presente consultazione è raccogliere opinioni sulle misure proposte nella decisione del 2014 che istituisce una rete europea di servizi pubblici per l’impiego (decisione n. 573/2014/UE), che sostituisce la precedente cooperazione informale fra gli SPI. La consultazione pubblica intende inoltre raccogliere opinioni sull’attuazione delle misure, su ciò che ha funzionato bene e sulle aree in cui occorre apportare miglioramenti per una possibile cooperazione tra gli SPI europei dopo il 2020, nonché sul ruolo dell'Unione europea nel quadro di tale futura cooperazione.

Gli SPI si sono posti importanti obiettivi e assunti rilevanti responsabilità nel quadro della lotta alla disoccupazione in Europa. La qualità dei servizi che offrono incide direttamente sull’impatto concreto delle politiche dell'occupazione. Si trovano però a fronteggiare molte sfide a causa dei cambiamenti nelle modalità di funzionamento del mercato del lavoro, delle restrizioni di bilancio e delle aspettative aumentate da parte dei cittadini europei.

La rete europea di servizi pubblici per l'impiego (SPI) è una piattaforma creata per raffrontare i risultati raggiunti dagli SPI mediante parametri di riferimento a livello europeo, per individuare le buone pratiche e rafforzare l’apprendimento reciproco, in modo da consentire agli SPI di migliorare i servizi offerti. L'intento è anche quello di offrire agli SPI maggiori opportunità di contribuire allo sviluppo di politiche innovative, basate su elementi concreti, in linea con gli obiettivi di Europa 2020.

Quattro anni dopo la sua adozione, viene effettuata una valutazione della pertinenza, dell’efficacia, dell’efficienza, della coerenza e del valore aggiunto per l’UE della rete degli SPI. Le opinioni espresse nella presente consultazione contribuiranno a tale valutazione.

Come partecipare

Si prega di inviare le risposte mediante il questionario online disponibile in francese, in inglese e in tedesco. Le risposte possono essere formulate in una qualsiasi delle 24 ufficiali dell'UE.

La compilazione del questionario richiede circa 15 minuti ed è possibile interromperla in qualsiasi momento e continuare in un secondo tempo. È possibile scaricare il questionario in formato PDF prima di iniziare, se lo si desidera. È possibile modificare le risposte dopo l’invio delle medesime, purché avvenga prima del termine ultimo di presentazione. Una volta inviato il questionario, è possibile scaricare una copia delle risposte date.

Alla fine del questionario si possono caricare documenti giustificativi (max: 1MB) per integrare il contributo. Si invita a non includere dati personali in tali documenti se si opta per la pubblicazione anonima.

Per le eventuali domande che potrebbero sorgere mentre si risponde al sondaggio, di consultare la pagina di istruzioni per i partecipanti.

Contatti