Preparazione e risposta

Panoramica

Il monitoraggio, l'allarme rapido e le misure per contrastare gravi minacce per la salute a carattere transfrontaliero sono elementi essenziali per assicurare un elevato livello di protezione della salute nell'Unione europea. L'azione dell'UE in questo campo mira in primo luogo a sostenere e integrare i provvedimenti adottati dai singoli paesi europei.

Malattie trasmissibili, agenti biologici e chimici e fattori ambientali possono comportare gravi minacce transfrontaliere. Anche la resistenza antimicrobica è un problema crescente di salute pubblica e richiede un livello adeguato di preparazione e di risposta.

Sebbene nell'UE i tassi di incidenza delle malattie infettive siano diminuiti o rimasti stabili negli ultimi anni, l'influenza pandemica (H1N1) del 2009, le infezioni da E-coli del 2011 in Germania, le epidemie causate nel 2014 dal virus Ebola o nel 2016 dal virus Zika dimostrano come nuove infezioni possano manifestarsi in qualsiasi momento.

Azione transfrontaliera dell'UE

Una rapida risposta a livello dell'UE è quindi importante per affrontare le gravi minacce per la salute a carattere transfrontaliero non appena emergono. Una tappa fondamentale nella costruzione di un quadro europeo per la sicurezza sanitaria più forte è stata l’adozione nel 2013 di una decisione che punta a migliorare la preparazione e a intensificare la capacità di una risposta coordinata alle emergenze sanitarie.

Tale normativa è stata un importante passo avanti per migliorare la sicurezza sanitaria nell'UE e proteggere i cittadini da tutta una serie di minacce per la salute. In particolare, aiuta i paesi europei a preparare e proteggere i cittadini da eventuali future pandemie e gravi minacce transfrontaliere attraverso interventi volti a:

 

Video - Gestione delle crisi determinate dalle minacce per la salute nell'UE

Il video è disponibile in inglese, francese, tedesco, italiano, spagnolo, polacco

Informazioni correlate