Strategia per la salute

Coordinamento dei sistemi sanitari

I sistemi sanitari devono essere accessibili, efficaci e resilienti ai cambiamenti e alle sfide future. I sistemi fanno tutti fronte a pressioni analoghe per evolvere, modernizzarsi e adattarsi a situazioni in costante mutamento, le quali possono a loro volta avere un effetto negativo sulla spesa sanitaria. Queste pressioni possono essere dovute a:

  • cambiamenti demografici (invecchiamento della popolazione)
  • evoluzioni epidemiologiche (il crescente problema delle patologie croniche)
  • le nuove tecnologie (oltre alla loro interoperabilità e alla loro standardizzazione)
  • il rafforzamento del ruolo dei pazienti
  • carenza di personale
  • distribuzione disuguale dei professionisti sanitari
  • disuguaglianze in materia di salute.

Nel 2014 è stata lanciata l’agenda dell’UE sui sistemi sanitari, volta a sviluppare azioni coordinate a livello dell’UE per migliorarne l’efficacia, l’accessibilità e la resilienza.

Agenda dell’UE per sistemi sanitari efficaci, accessibili e resilienti

Rafforzare l’efficacia

Aumentare l’accessibilità

Migliorare la resilienza

Valutazione delle prestazioni dei sistemi sanitari Pianificazione del personale sanitario dell’UE Valutazione delle tecnologie sanitarie
Sicurezza dei pazienti e qualità dell’assistenza Uso dei farmaci efficiente sotto il profilo dei costi Sistema d’informazioni sanitarie
Integrazione dei servizi di assistenza Attuazione ottimale della direttiva 2011/24 eHealth (assistenza sanitaria online)

 

Sostenibilità dei sistemi sanitari

La connessione tra sanità pubblica, prosperità economica e coesione sociale è risaputa, così come le preoccupazioni sulla sostenibilità a lungo termine delle finanze pubbliche.

L’agenda dell’UE sui sistemi sanitari, la relazione del 2016 della Commissione europea-comitato di politica economica in materia di assistenza sanitaria e sostenibilità di bilancio e la relazione di accompagnamento “Stato della salute nell’UE” presentano opzioni strategiche per far fronte alle pressioni di spesa con una maggiore efficienza, garantendo l’accessibilità e l’efficacia dell’assistenza sanitaria.

La salute nel semestre europeo

L’efficienza, l’accessibilità e la resilienza dei sistemi sanitari nazionali sono analizzate dal 2014 nei cicli del semestre europeo, un quadro utilizzato per il coordinamento delle politiche economiche nell’UE. L’importanza della salute è in genere sottolineata nelle analisi annuali della crescita pubblicate dalla Commissione all’inizio di ogni semestre europeo.

La Commissione ha l’obiettivo di sostenere i paesi dell’UE in questo esercizio fornendo loro analisi e previsioni e suggerendo azioni concrete che migliorerebbero le riforme. Offre inoltre sostegno finanziario per potenziare la capacità delle istituzioni nazionali di attuare le riforme tramite una serie di strumenti di finanziamento.

Il processo del semestre incoraggia e sostiene le riforme strutturali dei sistemi sanitari a livello nazionale. Queste riforme e misure vengono analizzate e individuate nelle relazioni sui paesi del semestre e nelle raccomandazioni specifiche per paese (RSP). Dall’avvio del sistema del semestre circa un terzo dei paesi dell’UE ha ricevuto raccomandazioni relative al proprio sistema sanitario, i cui progressi sono monitorati dalla Commissione. Poiché riguardano riforme sanitarie complesse, le raccomandazioni devono essere valutate sul lungo periodo.