Malattie gravi e croniche

Panoramica

Le malattie non trasmissibili, come le malattie cardiovascolari, il cancro, le malattie respiratorie croniche e il diabete, sono fra le principali cause di disabilità, cattivo stato di salute, pensionamento per motivi di salute e morte precoce nell’UE, con conseguenti notevoli costi economici e sociali. Secondo l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), ogni anno nell’UE circa 550 000 persone in età lavorativa muoiono precocemente a causa di malattie non trasmissibili. Queste, che sono le principali cause di mortalità nell’UE, rappresentano la maggior parte delle spese sanitarie e costano alle economie dell’UE 115 miliardi di euro, pari allo 0,8% del PIL.

L'approccio integrato dell'UE

L'approccio dell'UE al problema delle malattie non trasmissibili comporta una risposta integrata che si concentri sulla prevenzione in tutti i settori e ambiti delle varie politiche, in combinazione con iniziative per rafforzare i sistemi sanitari.

La Commissione europea si è impegnata a sostenere i paesi dell’UE nei loro sforzi per raggiungere i nove obiettivi volontari delle Nazioni Unite e dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) entro il 2025, nonché l’obiettivo di sviluppo sostenibile n. 3.4, che mira a ridurre di un terzo la mortalità precoce dovuta a malattie non trasmissibili, e a promuovere la salute e il benessere mentale entro il 2030.

Per sostenere i paesi nel conseguimento degli obiettivi internazionali, la Commissione ha istituito un gruppo direttivo per la promozione della salute, la prevenzione e la gestione delle malattie non trasmissibili (il gruppo direttivo per la promozione e la prevenzione, o SGPP).

In precedenza, la Commissione ha svolto un processo di riflessione per stabilire come ottimizzare la risposta alle malattie non trasmissibili e la cooperazione tra i paesi dell’UE. Il processo di riflessione ha prodotto una relazione finale.

Dati

EUROSTAT fornisce dati statistici sulle malattie non trasmissibili nell’UE.

Finanziamenti per la salute

Fonti di finanziamento nel settore delle malattie non trasmissibili.