Notification Detail

Order of the State Secretary for Infrastructure and Public Works of ......, No IENW/BSK-2019/*, amending the Vehicles order [Regeling voertuigen] to enable inspection of particulate filters with a particle counter and to apply certain other technical amendments.

Notification Number: 2019/328/NL (Netherlands )
Date received: 08/07/2019
End of Standstill: 09/10/2019

bg cs da de el en es et fi fr hr hu it lt lv mt nl pl pt ro sk sl sv
de en fr nl
bg cs da de el en es et fi fr hr hu it lt lv mt nl pl pt ro sk sl sv


Messaggio 002

Comunicazione della Commissione - TRIS/(2019) 01840
Direttiva (UE) 2015/1535
Traduzione del messaggio 001
Notifica: 2019/0328/NL

No abre el plazo - Nezahajuje odklady - Fristerne indledes ikke - Kein Fristbeginn - Viivituste perioodi ei avata - Καμμία έναρξη προθεσμίας - Does not open the delays - N'ouvre pas de délais - Non fa decorrere la mora - Neietekmē atlikšanu - Atidėjimai nepradedami - Nem nyitja meg a késéseket - Ma’ jiftaħx il-perijodi ta’ dawmien - Geen termijnbegin - Nie otwiera opóźnień - Não inicia o prazo - Neotvorí oneskorenia - Ne uvaja zamud - Määräaika ei ala tästä - Inleder ingen frist - Не се предвижда период на прекъсване - Nu deschide perioadele de stagnare - Nu deschide perioadele de stagnare.

(MSG: 201901840.IT)

1. Structured Information Line
MSG 002 IND 2019 0328 NL IT 08-07-2019 NL NOTIF


2. Member State
NL


3. Department Responsible
Ministerie van Financiën
Belastingdienst/Douane centrale dienst voor in- en uitvoer


3. Originating Department
Ministerie van Infrastructuur en Waterstaat


4. Notification Number
2019/0328/NL - T40T


5. Title
Regolamento del segretario di Stato per le Infrastrutture e la gestione delle acque, del ........,
n. IENW/BSK-2019/*, recante modifica del regolamento sui veicoli al fine di consentire il controllo dei filtri antiparticolato tramite un contatore di particelle e di applicare una serie di altre modifiche tecniche.


6. Products Concerned
Il progetto di regolamento riguarda i veicoli a motore diesel che sono stati dotati di un filtro antiparticolato dal costruttore. Si tratta di autovetture diesel, automobili aziendali diesel e autobus diesel.


7. Notification Under Another Act
-


8. Main Content
Al regolamento sui veicoli è aggiunto il nuovo requisito permanente che prevede il buon funzionamento del filtro antiparticolato nelle automobili provviste di tale filtro. Il buon funzionamento del filtro antiparticolato è verificato tramite la misurazione del numero di particelle per cm3 nei gas di scarico.

I gas di scarico di un'automobile diesel provvista di filtro antiparticolato non possono contenere, con motore al minimo, più di 1 000 000 particelle per cm3 nel caso di veicoli costruiti fino al 2014 (compreso) oppure più di 250 000 particelle per cm3 nel caso di veicoli costruiti a partire dal 2015. Il requisito di 250 000 particelle per cm3 rappresenta un fattore da 3 a 5 volte meno severo della norma Euro-5b per le emissioni di particolato pari a 600 000 000 000 particelle per chilometro.

Il presente progetto di regolamento mira a stabilire la procedura di misurazione per il controllo efficace del funzionamento dei filtri antiparticolato delle automobili diesel tramite un contatore di particelle. Tale prova diventa così disponibile per i centri di controllo dell'Ente olandese per la circolazione stradale (RDW) e le ispezioni su strada da parte della polizia. Per il momento tale requisito non sarà oggetto di prova durante l'ispezione periodica generale.


9. Brief Statement of Grounds
I nuovi requisiti sono necessari alla luce degli effetti negativi dell'inquinamento dell'aria sulla salute pubblica. Trattasi di requisiti relativi alla presenza e alla validità dei filtri antiparticolato delle automobili diesel. Per questo motivo le misure scelte sono proporzionali (ovvero necessarie al fine di ridurre l'inquinamento dell'aria causato dalle emissioni di particolato delle automobili diesel) o non risultano inutilmente onerose.

Nei Paesi Bassi tali requisiti si applicano a tutti i veicoli operativi nel paese, indipendentemente dalla provenienza, al fine di ridurre al minimo gli effetti negativi delle emissioni di sostanze inquinanti sulla salute umana e pertanto non sono discriminatori. Nel regolamento sui veicoli è stata inserita una clausola di reciproco riconoscimento dell'approvazione degli strumenti di misura.

L'inquinamento dell'aria concorre in modo significativo a malattie e morti. Già la sola esposizione al particolato è responsabile di circa il 4 % del carico di malattia nei Paesi Bassi. Dopo il fumo (13 %), l'inquinamento dell'aria costituisce quindi uno dei principali fattori di rischio, nello stesso ordine di grandezza del sovrappeso (5 %) e della scarsa attività fisica (3-4 %).

I filtri antiparticolato sono molto efficaci nel catturare le particelle di fuliggine. Le automobili diesel che presentano un filtro antiparticolato difettoso o a cui detto filtro sia stato rimosso emettono una quantità di particelle di fuliggine fino a oltre 1 000 volte maggiore rispetto alle stesse automobili dotate di un filtro ben funzionante. Nei Paesi Bassi, a partire dal 2008 quasi tutte le autovetture diesel di nuova costruzione sono dotate di un filtro antiparticolato installato dal costruttore. Lo stesso avviene dal 2010 per i furgoni e dal 2014 per i veicoli pesanti.

Qualora un filtro antiparticolato sia intasato in via permanente, si rende necessaria la manutenzione sotto forma di pulizia esterna o la sostituzione con un nuovo filtro. I filtri antiparticolato vengono rimossi per risparmiare sui costi di manutenzione. Succede inoltre che i filtri antiparticolato diventino difettosi. Il funzionamento del filtro antiparticolato può essere controllato in modo efficace misurando il numero di particelle nello scarico di un'automobile diesel con motore al minimo. La prova con un contatore di particelle può essere eseguita in modo facile e veloce.

Un'automobile diesel a cui sia stato rimosso il filtro antiparticolato emette circa 5 000 000 particelle per cm3. Il valore standard di 1 000 000 particelle per cm3 per le automobili costruite fino al 2014 equivale nel complesso a un passaggio di circa il 20 % delle particelle di fuliggine. Il valore standard di 250 000 particelle per cm3 per le automobili costruite a partire dal 2015 significa che viene lasciato passare circa il 5 % delle particelle.

Il presente progetto di normativa fornisce inoltre la base per introdurre il controllo del filtro antiparticolato tramite un contatore di particelle quale componente obbligatoria dell'ispezione periodica generale. La quota di filtri antiparticolato difettosi e di filtri rimossi nelle autovetture diesel dotate di filtro antiparticolato installato dal costruttore e soggette a ispezione periodica generale ammonta secondo le stime all'8-10 %. Nell'ambito dell'attuale ispezione periodica generale i filtri antiparticolato non sono controllati in modo efficace.

Il termine previsto per l'introduzione del controllo dei filtri antiparticolato tramite contatore di particelle nell'ispezione periodica generale è il 2021. Prima di tale data non è possibile perché devono innanzitutto essere immessi sul mercato contatori di particelle appositamente sviluppati per l'ispezione periodica generale. Attualmente all'incirca 10 produttori lavorano allo sviluppo di contatori di particelle per l'ispezione periodica generale.


10. Reference Documents - Basic Texts
Numeri e titoli dei testi di base: regolamento sui veicoli: https://wetten.overheid.nl/BWBR0025798/2018-05-20

I testi di base sono stati trasmessi nell'ambito di una precedente notifica: 2008/0455/NL


11. Invocation of the Emergency Procedure
No


12. Grounds for the Emergency
-


13. Confidentiality
No


14. Fiscal measures
No


15. Impact assessment
Informazioni sulla valutazione d'impatto sono reperibili alla parte generale della nota esplicativa al progetto di normativa, nella sezione 3. Oneri amministrativi.


16. TBT and SPS aspects
Aspetto OTC

No - Il progetto non ha ripercussioni significative sul commercio internazionale.

Aspetto SPS

No - Il progetto non è una misura sanitaria o fitosanitaria.

**********
Commissione europea

Punto di contatto Direttiva (UE) 2015/1535
Fax: +32 229 98043
email: grow-dir2015-1535-central@ec.europa.eu

Stakeholders Contributions

The TRIS website makes it easy for you or your organization to share your views on any given notification.
Due to the end of standstill we are currently not accepting any further contributions for this notification via the website.


No contributions were found for this notification