Inseparabili
Mangia, compra e vendi pesce sostenibile

Eat

Eat

Mangia

Un impegno concreto: mangiate pesce sostenibile. Migliorate la vostra dieta e la salute dei nostri oceani.

Perché mangiare pesce sostenibile?

Perché il pesce è un elemento importante della nostra dieta e fornisce le proteine, gli oli grassi essenziali, le vitamine e i minerali di cui abbiamo bisogno per una vita sana. 

Perché gestendo le nostre risorse in maniera adeguata e permettendo agli stock ittici di ricostituirsi e di prosperare possiamo godere dei benefici che il pesce ci offre oggi e  garantire che anche le generazioni future possano fare lo stesso.

Perché sappiamo che il mercato reagisce alle nostre scelte individuali e collettive di consumatori.

Perché, se vogliamo che le cose cambino, tutti noi dobbiamo informarci meglio sulle diverse e molteplici soluzioni sostenibili;   se scegliamo il nostro cibo in maniera più intelligente possiamo produrre un impatto concreto.

Perché se non interveniamo, i nostri mari, le reti dei nostri pescatori e anche i nostri piatti saranno presto vuoti.

Come posso mangiare pesce sostenibile?

Esistono centinaia di specie di pesci, crostacei e molluschi. In quanto consumatori dovremmo scegliere quelle che non sono a rischio.

Spesso basta semplicemente sostituire i prodotti, ad esempio scegliendo la passera del Mare del Nord, il merluzzo carbonaro o l'eglefino al posto del merluzzo, o provando un prodotto dell'acquacoltura, come la trota arcobaleno o la sandra o persino la sogliola o il merluzzo d'allevamento. Il sugarello meridionale è una specie di pesce sottovalutata e l'aringa del mare del Nord è una risorsa ben gestita: si tratta di scelte nutrizionali perfettamente accettabili e sostenibili.

Si possono anche acquistare specie meno conosciute, come il rombo giallo, che ha lo stesso sapore del pesce tradizionale e spesso costa anche molto meno. Usate la vostra creatività in cucina e inventate nuove ricette o riscoprite alcune delle ricette preferite dei vostri nonni.

Per alcune specie le dimensioni contano moltissimo. Per queste l'UE ha introdotto taglie minime e/o periodi di pesca, per garantire che il pesce che mangiamo abbia avuto il tempo di riprodursi. 

Se andate al ristorante, chiedete da dove proviene il pesce, come è stato prodotto e se è stato pescato in maniera sostenibile. Chiedete al cuoco qual è la sua posizione riguardo alla pesca sostenibile. Il vostro pescivendolo è un altro esperto di prodotti ittici. Potreste anche parlarne con lui.

C'è un mondo intero di nuovi prodotti ittici da scoprire. Consultate le informazioni relative al vostro paese e tuffatevi!