Pesca

Accesso alle acque

Accesso alle acque

Accesso alle acque

Gestione della pesca

Di norma, i pescherecci iscritti nel registro della flotta peschereccia dell'UE hanno pari accesso a tutte le acque e risorse dell'Unione gestite nell'ambito della PCP. L'accesso alle attività di pesca viene solitamente autorizzato mediante una licenza di pesca.

Alla norma della parità di accesso si applicano due deroghe temporanee.

  • Nelle acque situate entro 12 miglia nautiche dalle coste dei paesi dell'UE, questi ultimi sono autorizzati a limitare l'accesso ai pescherecci che pescano tradizionalmente in tali acque e che provengono da porti adiacenti, ai pescherecci previsti dalle relazioni di vicinato esistenti e a quelli associati alle attività di pesca stabilite dalla PCP (allegato I). Generalmente queste restrizioni concedono un accesso preferenziale ai pescherecci che pescano tradizionalmente in tali acque e che provengono da porti adiacenti.
  • Nelle acque situate entro 100 miglia nautiche dalle coste delle regioni ultraperiferiche dell'Europa l'accesso può essere limitato ai pescherecci immatricolati nei porti di tali territori e ai pescherecci che pescano tradizionalmente in tali acque.

Queste deroghe scadranno entro la fine del 2022.