Skip to main content
European Social Fund Plus

Innovazione sociale e cooperazione transnazionale

L'innovazione sociale mira a far progredire la vita in Europa migliorando le condizioni di lavoro, l'istruzione, lo sviluppo delle comunità o la salute, oppure affrontando problemi critici come la povertà o la discriminazione. Coinvolgendo le autorità pubbliche, la società civile, il mondo accademico e le imprese, l'Europa può trovare nuove soluzioni ai problemi radicati che la nostra società deve affrontare.

Sostegno dell'FSE+ all'innovazione sociale

Il Fondo sociale europeo Plus (FSE+) continuerà a sostenere le innovazioni sociali con molteplici misure. Quanto agli Stati membri, sono invitati a sostenere l'innovazione sociale con finanziamenti dell'FSE attraverso azioni specifiche nel loro contesto nazionale/regionale.

Oltre all'intervento degli Stati membri, le seguenti azioni a livello dell'UE si concentrano sull'innovazione sociale:

Innovazione sociale FSE+

Con una dotazione di 197 milioni di euro, questa nuova iniziativa comprenderà progetti multinazionali a livello dell'UE volti a sviluppare, replicare e diffondere soluzioni innovative. Istituirà inoltre un Centro europeo di competenza per l'innovazione sociale che raccoglierà, valuterà, svilupperà, convaliderà e diffonderà strumenti e metodi adeguati per l'innovazione sociale. L'iniziativa offrirà alle autorità di gestione dell'FSE e ad altre parti interessate la possibilità di apprendimento reciproco, di sviluppo di capacità e di creazione di reti.

Piattaforma di cooperazione transnazionale

La piattaforma, una soluzione provvisoria fino a quando il Centro europeo di competenza per l'innovazione sociale non sarà operativo, coordina gli insegnamenti tratti e condivide le informazioni tra le autorità di gestione. Oltre all'innovazione sociale, svilupperà anche le seguenti comunità di pratica:

  • occupazione, istruzione e competenze
  • inclusione sociale
  • gestione basata sui risultati.

Banca dati sull'innovazione sociale

È attualmente in fase di sviluppo una nuova banca dati sull'innovazione sociale per sostenere la visibilità delle iniziative di innovazione sociale, pubblicizzare le migliori pratiche e facilitare la creazione di partenariati.

Quando sarà inaugurata nell'autunno 2021, la banca dati comprenderà 100 studi di casi sostenuti da finanziamenti nazionali o dell'UE, con ulteriori informazioni fornite dalle autorità di gestione e dai beneficiari dei progetti. In futuro sarà ulteriormente arricchita e sarà gestita dal Centro europeo di competenza per l'innovazione sociale.

Centri nazionali di competenza per l'innovazione sociale

Dal maggio 2021 saranno realizzati sei progetti della durata di 2 anni per costruire centri nazionali di competenza per l'innovazione sociale in quasi tutti gli Stati membri. I centri aiuteranno le autorità di gestione a programmare e attuare azioni di innovazione sociale, nonché a sostenere le organizzazioni sul campo con misure di sviluppo delle capacità e di creazione di reti.

Componente EaSI dell'FSE+

L'innovazione sociale sarà sostenuta anche nell'ambito della componente Occupazione e innovazione sociale (EaSI) dell'FSE+. Ciò comprenderà inviti a presentare proposte nell'ambito della sperimentazione sociale a livello dell'UE per sostenere l'attuazione del pilastro europeo dei diritti sociali e per rispondere alle esigenze emergenti sul campo.