Articoli


Lavoro o università: quale fa al caso tuo?

Prendere decisioni sul proprio futuro non è mai facile, tanto meno quando si ha tutta la vita davanti e la preoccupazione di intraprendere il cammino sbagliato. Per molti giovani una delle prime grandi decisioni si presenta al termine del percorso scolastico: andare allʼuniversità o optare direttamente per il mondo del lavoro? La domanda non è affatto nuova e non ha una risposta semplice. Abbiamo raccolto alcune considerazioni che speriamo possano aiutarti a prendere la decisione giusta.
Picture

Tutto dipende da cosa vuoi fare della tua vita...

Per lavorare in alcuni campi, di regola è necessario possedere un titolo di studio universitario. Si tratta degli ambiti che tradizionalmente hanno un carattere più accademico, ad esempio quelli della medicina, della matematica o delle scienze, in cui le conoscenze richieste possono essere ottenute solo con anni di studio.

Nondimeno, in diversi settori – in particolare quelli con un orientamento più prettamente professionale – lʼesperienza lavorativa ha unʼimportanza pari al diploma universitario, poiché permette di acquisire la «pratica» talvolta esclusa dai corsi accademici. Pensa al tipo di carriera che ti prospetti. Questo ti può aiutare a individuare la direzione da prendere.

 

...e nel caso ancora non lo sapessi

E se non hai ancora deciso cosa vuoi fare? Scegliere lʼuniversità o un lavoro non è una decisione irrevocabile. Se in un secondo momento desideri cambiare settore, potrai comunque mettere a frutto gli studi intrapresi o lʼesperienza professionale maturata. Le competenze comunicative e digitali sono trasferibili e universali e potrai trarne vantaggio ovunque tu voglia andare.

Inoltre potrebbe valere la pena dare unʼocchiata alle competenze e ai ruoli professionali particolarmente ricercati dai datori di lavoro. Potresti trovare qualche opzione interessante e migliorare le tue opportunità di occupazione, indipendentemente dal fatto che tu vada subito a lavorare o vada a lavorare prima di andare all’università.

 

Ci sono implicazioni finanziarie

Quello dei soldi è sempre un tema spinoso, ma importante, soprattutto nei paesi in cui i giovani spesso lasciano lʼuniversità con un debito considerevole da ripagare. Indubbiamente la maggior parte dei corsi comporta un certo livello di costi, che possono seguirti dopo lʼuniversità, mentre lavorare ti aiuta a incrementare i tuoi risparmi.

Tuttavia, nel lungo periodo lʼinvestimento fatto negli studi può rivelarsi proficuo, perché il possesso di un titolo accademico permette spesso di accedere a posti di lavoro meglio retribuiti. Molti paesi dellʼUE mettono inoltre a disposizione borse di studio, che possono aiutare i giovani a frequentare lʼuniversità senza poi essere vincolati per lungo tempo al rimborso del debito accumulato.

 

Puoi fare entrambe le cose

Molti studenti universitari integrano gli studi accademici con un lavoro a tempo parziale per avere a disposizione maggiori risorse finanziarie o acquisire esperienza. Sebbene questa opzione non sia sempre praticabile, in particolare se il settore degli studi comporta un elevato carico di lavoro, può sicuramente permettere di trarre il massimo vantaggio dalle due alternative.

Dʼaltro canto, decidere di entrare nel mondo del lavoro non esclude necessariamente la possibilità di intraprendere studi. Grazie al progresso tecnologico lʼapprendimento a distanza è divenuto sempre più accessibile, mentre corsi a tempo parziale assicurano la flessibilità necessaria per soddisfare le diverse esigenze.

Un numero sempre maggiore di università contribuisce inoltre a risolvere il dilemma offrendo corsi che integrano attività di studio e di lavoro e consentono di beneficiare degli aspetti migliori delle due sfere. Perché non ti informi sulle opportunità messe a disposizione dalle università nel tuo paese o allʼestero?

 

Cʼè una terza possibilità

Un altro modo per colmare il divario tra studio e lavoro è partecipare a un apprendistato, un tirocinio o uno stage. Questa opzione permette anche di fare un piccolo passo in un settore o un tipo di carriera di interesse acquisendo unʼutile esperienza. Dai unʼocchiata alla sezione dedicata alle opportunità per i giovani di Drop’pin@EURES per cominciare a cercare lʼapprendistato, il tirocinio o lo stage che fa per te.

 

Naturalmente la decisione non è facile e ci sono molti altri elementi a cui pensare, ma speriamo di averti aiutato a individuare alcune delle considerazioni principali. In ogni caso, a prescindere dalla decisione finale, perché non consideri la possibilità di trasferirti allʼestero? Il nostro articolo sulle attività di studio, formazione o lavoro allʼestero contiene consigli essenziali che possono esserti utili per compiere i primi passi in questa direzione.

 

 

 

 

Per saperne di più

 

Giornate europee del lavoro

 

Drop’pin@EURES

 

Trova un consulente EURES

 

Vita e lavoro nei paesi EURES

 

EURESla banca dati delle offerte di impiego

 

Servizi EURES per i datori di lavoro

 

Calendario degli eventi EURES

 

Prossimi eventi online

 

EURES su Facebook

 

EURES su Twitter

 

EURES su LinkedIn

 

EURES su Google+

 

Clausola di esclusione della responsabilità: si prega di notare che né EURES né la Commissione europea si assumono responsabilità per il contenuto dei siti web di terze parti sopra citati.

20/04/2017

<< Torna all'elenco degli articoli
 
clausola di limitazione di responsabilità

Gli articoli pubblicati nella sezione "Il punto su…" sono intesi a fornire agli utenti del portale EURES informazioni sulle attuali tematiche e tendenze nonché a stimolare il dibattito e la discussione. Il loro contenuto non rispecchia necessariamente le opinioni della Commissione europea.