Articoli


8 consigli per realizzare il sito web perfetto per la tua organizzazione

Avere un buon sito web è diventato essenziale per qualsivoglia impresa o organizzazione nel mondo di oggi. Sia che si desideri realizzarlo da zero o migliorare un sito già esistente, devono essere prese alcune decisioni fondamentali prima di iniziare...
Picture

Scegli il software giusto

Il punto di partenza per qualsiasi sito web è rappresentato dal software: WordPress, Drupal e Joomla sono valutati regolarmente come tre dei migliori software di gestione dei contenuti/dei siti web presenti sul mercato. I tre sistemi, tutti open-source, offrono un alto livello di personalizzazione e possono contare su miglioramenti periodici sotto forma di plugin e temi, grazie alla comunità online.

 

Sviluppa un’architettura logica per il sito web

I visitatori del sito della tua impresa o organizzazione vogliono trovare le informazioni in modo veloce e facile; pertanto è fondamentale pianificare l’architettura del tuo sito prima di iniziare. Che cosa cercheranno i tuoi visitatori? Quanti menu e sotto menu saranno disposti ad aprire prima di trovare ciò che cercano? Di che tipo di pagine hai bisogno e quali saranno quelle più difficili da riempire di contenuti utili? Prendere in considerazione questa tipologia di domande sarà utile a creare la migliore architettura possibile per il sito.

 

Scegli i contenuti giusti

È necessario che tu ti metta nei panni dei visitatori del sito quando decidi quali informazioni inserire sulla tua impresa o organizzazione e sui servizi offerti. Ricorda: quello che per te risulta essenziale potrebbe non esserlo per i visitatori. Tale esercizio può altresì contribuire a ridurre e semplificare i contenuti, facilitandone il mantenimento a lungo termine.

Anche le immagini sono importanti: catturano l’attenzione e spezzano i blocchi di testo. Se da un lato l’utilizzo di immagini stock spesso risulta essere l’opzione più semplice – o a volte l’unica –, l’impiego di immagini personalizzate può conferire alla tua impresa o organizzazione un volto e un’identità ben precise.

 

Usa un tono colloquiale

Nel mondo degli affari il linguaggio tende a essere piuttosto formale e spesso pieno di gergo e acronimi specifici di quel particolare settore. Sebbene sia adeguato in talune occasioni, tale approccio potrebbe non essere ideale quando si parla di contenuti di un sito web. Mantenere un linguaggio colloquiale evitando altresì l’uso di espressioni gergali può rendere il testo maggiormente fruibile da parte dei visitatori e dunque in grado di fornire loro informazioni chiare sulla tipologia di servizi offerti dalla vostra impresa o organizzazione.

 

Ottimizza i contenuti

Avere contenuti “ottimizzati per la SEO” è un altro aspetto da tenere in considerazione, poiché da ciò dipende la posizione in cui si troverà il tuo sito web fra i risultati dei motori di ricerca. Cerca di individuare le parole chiave giuste per la tua impresa o organizzazione e impara come impiegarle efficacemente al fine di ottimizzare al massimo le tue capacità di ricerca. Anche organizzare i contenuti in maniera logica, nonché creare collegamenti tra le varie sezioni del sito web può contribuire ad aumentare la tua presenza online.

 

Sfrutta al massimo i social media

Abbiamo già parlato in precedenza di come i social media possono rappresentare un ottimo strumento per le imprese e le organizzazioni. Ma se i visitatori non riescono a trovare i tuoi canali social media, questo significa che il loro potenziale risulta compromesso fin dall’inizio. Assicurati di posizionare i tuoi canali social media affinché siano ampiamente visibili sul tuo sito web e non lasciarti sfuggire l’opportunità di segnalarne il più possibile la presenza ai visitatori.

I canali social media rappresentano anche uno dei modi migliori per dare informazioni sui vantaggi della tua impresa o organizzazione e costituiscono un mezzo efficace per promuovere il tuo sito web e attirare visitatori.

 

Non avere fretta

La realizzazione di un sito web perfetto richiede un impegno a lungo termine e non è un processo che può essere realizzato da un giorno all’altro. Bisogna prendersi il tempo necessario, pianificare tutte le fasi e assicurarsi di verificare accuratamente ogni caratteristica. Si può avere la tentazione di lanciare immediatamente un nuovo sito web, specialmente se si tratta di una notizia già annunciata dalla propria impresa o organizzazione al pubblico a cui è destinato il servizio, ma rispettare una scadenza con un prodotto incompleto può causare molti più problemi a lungo termine.

 

Un consiglio per il futuro: mantieni aggiornato il tuo sito web

Potresti aver sviluppato e lanciato un sito web fantastico, ma questo è solo l’inizio del viaggio. Se non aggiorni il tuo sito web con regolarità, rischi di dare l’impressione che la tua impresa o organizzazione non sia così impegnata e presente come invece è inevitabile che sia. Bisogna fornire aggiornamenti costanti, pubblicando regolarmente contenuti innovativi e accattivanti per i visitatori, in modo tale da dar loro un buon motivo per ritornare sul tuo sito periodicamente.

 

Se sei interessato a saperne di più su come ottenere il massimo dai social media, consulta l’articolo Cinque consigli per far funzionare i social media per la vostra organizzazione.

 

 

Per saperne di più

 

Giornate europee del lavoro

 

Drop’pin@EURES

 

Trova un consulente EURES

 

Vita e lavoro nei paesi EURES

 

Banca dati EURES delle offerte di impiego

 

Servizi EURES per i datori di lavoro

 

Calendario degli eventi EURES

 

Prossimi eventi online

 

EURES su Facebook

 

EURES su Twitter

 

EURES su LinkedIn

 

EURES su Google+

 

Clausola di esclusione della responsabilità: si prega di notare che né EURES né la Commissione europea si assumono responsabilità per il contenuto dei siti web di terze parti sopra citati.

05/04/2017

<< Torna all'elenco degli articoli
 
clausola di limitazione di responsabilità

Gli articoli pubblicati nella sezione "Il punto su…" sono intesi a fornire agli utenti del portale EURES informazioni sulle attuali tematiche e tendenze nonché a stimolare il dibattito e la discussione. Il loro contenuto non rispecchia necessariamente le opinioni della Commissione europea.