• Eventi

Articoli


<< Torna all'elenco degli articoli

6 tappe per iniziare una carriera professionale all’estero: parte 3

La parte finale della nostra serie in tre parti esamina i punti importanti da considerare quando si prevede di trasferirsi all’estero e stabilirsi in un nuovo paese.
Picture

Tappa #5: trasferirsi all’estero

Trasferirsi all’estero rappresenta un grande passo da compiere, ma un po’ di pianificazione renderà più agevole la transizione e meno spaventoso l’intero processo.

 

A cosa dovrei pensare prima di trasferirmi?

  • Contratto di lavoro: prima di partire dovresti ricevere una copia del tuo contratto di lavoro e la conferma del salario che riceverai.

  • Documentazione importante: prepara delle copie dei tuoi documenti importanti (ad es. passaporto, documenti assicurativi, certificato di nascita) in modo da portarli con te quando ti trasferisci.

  • Corsi di lingua: se non sei già fluente, prendi in considerazione la possibilità di frequentare un corso nella lingua del paese ospitante (o nella lingua che userai quotidianamente).

  • Conti correnti bancari: potresti voler aprire un conto corrente bancario nel nuovo paese (e potrebbe essere necessario per essere pagato). Vale la pena cercare in anticipo le opzioni a tua disposizione in modo da conoscere la tua situazione e sapere se questo conto può essere collegato a quello del tuo paese.

  • Assicurazione: porta con te la tua tessera europea di assicurazione malattia (o un’assicurazione equivalente se non sei un cittadino dell’UE) in modo da essere completamente coperto. Potrebbe essere utile investire anche in un’assicurazione da viaggio.

  • Sistemazione: dove andrai a vivere? Se ci riesci, potrebbe essere utile trovare il tuo alloggio prima di iniziare a lavorare. Se questo non è possibile, allora puoi fare qualche ricerca sulle possibili opzioni e i prezzi.

  • Sicurezza sociale: contatta il tuo istituto di previdenza sociale prima di lasciare il tuo paese d’origine per ottenere tutte le informazioni necessarie e i moduli dell’UE richiesti. Può anche essere utile conoscere l’organizzazione del tuo nuovo paese e le formalità relative al trasferimento dei diritti previdenziali (ad esempio, prestazioni sociali, indennità di disoccupazione).

  • Fiscalità: le autorità competenti del tuo paese di origine dovrebbero anche essere in grado di fornirti consulenza sugli accordi fiscali esistenti con il tuo nuovo paese.

  • Famiglia: tu e la tua famiglia avete gli stessi diritti dei lavoratori locali. Ciò significa che i tuoi familiari possono accompagnarti nel tuo nuovo paese, andare a scuola e trovare lavoro (con il sostegno di EURES).

  • Sistema d’istruzione: I membri del personale EURES costituiscono una grande fonte di informazioni sulle scuole e sul sistema d’istruzione del tuo nuovo paese, così come i siti web delle autorità educative competenti.

 

A cosa dovrei pensare prima di trasferirmi?

  • Bollette e contratti: assicurati di aver concluso legalmente e correttamente i rapporti contrattuali con i fornitori di servizi (per es. gas, telefono, acqua, Internet).

  • Autorità locali: potrebbe essere necessario informare le autorità locali in caso di trasferimento all’estero.

  • Indirizzo postale: aggiorna il tuo indirizzo postale su tutti i siti web pertinenti e presso tutte le istituzioni interessate.

  • Fiscalità e prestazioni: assicurati di comunicare alle amministrazioni fiscali e di previdenza sociale del tuo paese d’origine che stai per partire.

 

Tappa #6: stabilirsi in un nuovo paese

Un nuovo paese rappresenta sia una sfida che un’opportunità. C’è molto a cui pensare; abbiamo quindi evidenziato alcuni dei punti a cui potresti voler dare la priorità.

  • Assicurati un alloggio: se non sei riuscito a organizzarlo prima del tuo arrivo, allora questo dovrebbe essere una priorità per te. Il tuo datore di lavoro potrebbe essere in grado di aiutarti e, in caso contrario, puoi iniziare in un posto provvisorio e trovare un alloggio permanente una volta che ti sarai sistemato.

  • Comprendi i requisiti normativi: probabilmente per poterti insediare nel nuovo paese dovrai espletare alcune formalità legali e amministrative. È raccomandabile fare delle ricerche al riguardo per essere consapevoli dei propri obblighi.

  • Conosci i tuoi diritti: in qualità di cittadino dell’UE/SEE, godi degli stessi diritti in materia di prestazioni sociali dei lavoratori locali (ad es. indennità di malattia, congedo di maternità, pensioni); assicurati quindi di esercitare tali diritti!

  • Apri un conto corrente bancario: è probabile che il tuo datore di lavoro lo richieda per pagare il tuo salario; tutti i cittadini dell’UE hanno diritto ad aprire un conto corrente bancario di base nel paese dove lavorano.

  • Impara la lingua: se non sei già fluente, imparare la lingua del posto è un ottimo modo per integrarti in un nuovo paese - e incontrare nuove persone che potrebbero trovarsi nella stessa situazione.

  • Fai ricerche sulle opzioni di trasporto: probabilmente dovrai fare il pendolare per recarti al lavoro, quindi trovare le migliori opzioni di trasporto può aiutarti a risparmiare tempo e denaro.

  • Abbraccia la cultura: anche se ti sei solo trasferito in un paese vicino, la cultura sarà diversa da quella a cui sei abituato. Nuove attrazioni, nuovi suoni, nuove persone... il modo migliore per adattarti è quello di immergerti nel tuo nuovo ambiente. I tuoi colleghi, il datore di lavoro o i tuoi vicini potranno forse offrirti consigli sui luoghi e le attività più interessanti della tua zona.

  • Cerca consigli: ci sono più di 800 membri del personale EURES disponibili a fornire consulenza e assistenza su una serie di argomenti. È possibile cercare il personale pertinente nel tuo nuovo paese tramite la sezione vita e lavoro del portale EURES.

Per ulteriori informazioni sulle tappe 5 e 6, consulta il Portale EURES; lì potrai trovare anche la prima e la seconda parte della serie se vuoi cominciare dall’inizio.

 

Link correlati:

 

Per saperne di più:

Giornate europee del lavoro

Drop’pin@EURES

Trova il personale EURES

Vita e lavoro nei paesi EURES

Banca dati delle offerte di impiego EURES

Servizi EURES per i datori di lavoro

Calendario degli eventi EURES

Prossimi eventi online

EURES su Facebook

EURES su Twitter

EURES su LinkedIn

 

Clausola di esclusione della responsabilità: si prega di notare che né EURES né la Commissione europea si assumono responsabilità per il contenuto dei siti web di terze parti sopra citati.

18/07/2019

<< Torna all'elenco degli articoli
 
clausola di limitazione di responsabilità

Gli articoli pubblicati nella sezione "Il punto su…" sono intesi a fornire agli utenti del portale EURES informazioni sulle attuali tematiche e tendenze nonché a stimolare il dibattito e la discussione. Il loro contenuto non rispecchia necessariamente le opinioni della Commissione europea.