Articoli


Grazie al programma di scambio, 300 PMI trovano il perfetto abbinamento

Un servizio pilota di incontro per le imprese ha creato scambi di personale a livello transfrontaliero tra PMI in settori che vanno dalla bellezza al diritto passando per l’informatica.
Picture

MobiliseSME si rivolge a titolari di piccole e medie imprese che intendono fare evolvere la propria impresa e crearsi una rete di contatti nonché a dipendenti disposti a seguire formazioni mentre lavorano all’estero.

 

“L’esperienza può davvero rafforzare la carriera di un individuo, fornendogli una formazione unica e consentendogli di creare contatti in altri paesi che possono poi portare nella propria azienda di origine”, spiega Stefan Moritz, amministratore delegato di European Entrepreneurs CEA-PME, partner capofila del progetto.

 

Più di 300 aziende hanno aderito al programma pilota, varato a novembre, i cui scambi si sono svolti fino a giugno. I partecipanti si sono registrati, hanno creato profili e cercato il perfetto abbinamento per le loro esigenze in base a sede, lingua e settore.

 

Jim Deves, un imprenditore del settore informatico, gestisce TheRightClick.gr, con sede in Grecia. A suo parere, MobiliseSME è stata un’ottima occasione per sviluppare la propria rete e condividere le conoscenze con nuovi partner europei.

 

Ha collaborato con una società tedesca, CCVossel, e una società estone, Nikitech, specializzate entrambe nello sviluppo di soluzioni informatiche. Jim aveva lavorato con Nikitech su altri progetti e proposto uno scambio di membri del personale. Ed è stato felice di trovare in CCVossel un nuovo partner via MobiliseSME.

 

All’inizio di giugno, TheRightClick.gr ha accolto Jaan Tohver dell’Estonia, esperto di applicazioni mobili, e il programmatore Vincent Petritz di CCVossel. Hanno unito le loro competenze per sperimentare e sviluppare tecnologie informatiche e hanno discusso come scambiare conoscenze su metodi e approcci di lavoro.

 

“Si è trattata di un’esperienza molto interessante, a livello sia personale che aziendale”, afferma Jim. “Ho potuto imparare come lavorano altri cittadini europei e come sono le aziende di altri paesi. Ora abbiamo contatti in altri mercati, come l’Estonia. Lo slogan del progetto non mente: Persone mobili. Imprese mobili. Europa mobile.”

Anche Vincent si è mostrato entusiasta. “Vorrei che tutti i miei colleghi facessero un’esperienza del genere, entrare in contatto con un’altra cultura di lavoro – per questo spero che MobiliseSME continuerà come programma permanente,” afferma.

 

Il progetto è finanziato dal programma UE per l’occupazione e l’innovazione sociale (EaSI), che è gestito direttamente dalla Commissione europea Il progetto riunisce tre programmi per l’occupazione: EURES, PROGRESS and Progress Microfinance.

 

Link correlati

Sito web MobiliseSME

European Entrepreneurs CEA-PME

TheRightClick.gr

CCVossel

Programma UE per l’occupazione e l’innovazione sociale (EaSI)

PROGRESS

Progress Microfinance

 

Per saperne di più

 

Trova un consulente EURES

 

Vita e lavoro nei paesi EURES

 

Banca dati delle offerte di lavoro EURES

 

Servizi EURES per i datori di lavoro

 

Calendario degli eventi EURES

 

Prossimi eventi online

 

EURES su Facebook

 

EURES su Twitter

 

EURES su LinkedIn

 

EURES su Google+

 

Clausola di esclusione della responsabilità: si prega di notare che né EURES né la Commissione europea si assumono responsabilità per il contenuto dei siti web di terze parti sopra citati.

 

12/07/2017

<< Torna all'elenco degli articoli
 
clausola di limitazione di responsabilità

Gli articoli pubblicati nella sezione "Il punto su…" sono intesi a fornire agli utenti del portale EURES informazioni sulle attuali tematiche e tendenze nonché a stimolare il dibattito e la discussione. Il loro contenuto non rispecchia necessariamente le opinioni della Commissione europea.