Il punto su...

Uno, dos, tres... vier, fünf, sechs: un corso intensivo di tedesco schiude nuove opportunità di lavoro per gli infermieri spagnoli

Se è vero che le responsabilità degli infermieri possono variare da paese a paese, il fulcro della pratica infermieristica, ossia l’assistenza ai pazienti, è lo stesso in tutta l’Europa. Essere in grado di comunicare bene con i pazienti è indispensabile e, pertanto, l’apprendimento della lingua locale è importante per gli infermieri che desiderano trasferirsi in un altro paese dell’UE. “Il tuo primo lavoro EURES” (YfEj) può aiutare a elargire un sostegno finanziario a copertura di corsi di lingua e spese di trasloco. 
 
Laura Gallego Muñoz è una dei 20 neodiplomati infermieri che hanno iniziato un corso intensivo di tedesco di sei mesi in Spagna. Adesso si è trasferita in Germania con altri cinque colleghi per iniziare a lavorare presso Vivat, un fornitore tedesco di servizi di assistenza sanitaria a domicilio. In totale sono 11 gli infermieri che si sono trasferiti in Germania a lavorare, mentre altri 3 continuano a prestare servizio in Spagna. YfEj ha aiutato Laura e gli altri infermieri, organizzando il corso di lingua, contattando i datori di lavoro tedeschi e offrendo sostegno finanziario per contribuire alle spese di trasloco.
 
Racconta Laura: “Un consulente EURES ci ha aiutati e guidati per tutto il tempo. È stato il servizio EURES Germania, anch'esso responsabile del progetto YfEj, a organizzare il corso di tedesco in Spagna. Successivamente il servizio ci ha chiesto di inviare i nostri CV, che abbiamo redatto utilizzando il modello Europass, per presentare la nostra candidatura per i posti vacanti in Germania. Sono stata poi chiamata a fare un colloquio con Vivat e la mia insegnante di tedesco mi ha aiutata a prepararmi, anche se durante il colloquio era comunque presente un’interprete. Una settimana dopo dieci di noi hanno ricevuto un’offerta di lavoro e in sei abbiamo deciso di firmare il contratto. Così YfEj ci ha seguiti durante l’intero processo di assunzione”.

 
Quando Laura e gli altri infermieri si sono trasferiti, YfEj li ha aiutati mettendo a disposizione risorse per il trasferimento e offrendo sostegno alle PMI che avevano proposto loro un contratto di lavoro. Quest’ultimo contributo è erogato sotto forma di versamento una tantum per dipendente, allo scopo di favorire il processo di integrazione del dipendente nell’azienda. 
 
Quanto alla vita in Germania, Laura ha commentato: “Per me si tratta di un’esperienza straordinaria. Sto imparando una nuova lingua, sto conoscendo una nuova cultura, un nuovo modo di lavoro e, soprattutto, comincio a conoscere me stessa. La professione infermieristica è diversa nei due paesi: in Spagna occorre avere una laurea, mentre in Germania il percorso formativo è di stampo professionale. Credo che in Spagna gli infermieri abbiano un grado di responsabilità leggermente maggiore, ma nel complesso l’attività svolta è molto simile.”
 
 
Per saperne di più:
 
Il sito web ufficiale di Il tuo primo lavoro EURES
 
Cerca una Giornata del lavoro nel calendario degli eventi EURES
 
 
 
 
Scopri cosa può fare EURES per i datori di lavoro
 
Aderisci a EURES su Facebook
 
Segui EURES su Twitter
 
Collegati a EURES su LinkedIn
 
Segui EURES su Google+

 

Ultima modifica al testo: 07/2013


clausola di limitazione di responsabilità
Gli articoli pubblicati nella sezione "Il punto su…" sono intesi a fornire agli utenti del portale EURES informazioni sulle attuali tematiche e tendenze nonché a stimolare il dibattito e la discussione. Il loro contenuto non rispecchia necessariamente le opinioni della Commissione europea.