Navigation path

Notizie sull’FSE

La Commissione approva il programma operativo per l'Abruzzo in Italia

23/12/2014

Italia, Abruzzo
© European Union

L'Abruzzo concentra i finanziamenti dell'FSE sull'occupazione, insieme a iniziative di istruzione e inclusione sociale a sostegno di una crescita di cui possa beneficiare la maggior parte della popolazione della regione.

La Commissione europea ha adottato il programma operativo (PO) dell'FSE per la regione Abruzzo. Le politiche si concentreranno sul miglioramento dell'accesso all'occupazione per le persone in cerca di lavoro e per i giovani. Le misure di inclusione sociale e istruzione avranno come obiettivo l'occupabilità e una più ampia partecipazione al mercato del lavoro della regione da parte delle persone ai margini della società.

Il PO, del valore di 142,5 milioni di euro, promuoverà inoltre gli obiettivi nazionali e della strategia Europa 2020 per la regione. Il programma, cofinanziato al 50 % dall'UE, ha le seguenti priorità:

  • poco meno della metà della dotazione finanziaria è destinata ad ampliare l'occupazione, soprattutto dei giovani e delle donne, e ad aiutare gli adulti a rimanere nel mercato del lavoro. Le misure previste svilupperanno competenze e conoscenze coerenti con il lavoro disponibile e adegueranno i servizi pubblici per l'occupazione alla situazione economica attuale. Le persone in cerca di lavoro e quelle inattive, in particolare i disoccupati di lunga durata e le persone che vivono lontano dai principali centri di occupazione, riceveranno sostegno nel trovare lavoro, con un occhio di riguardo ai progetti per l'occupazione locale e che aiutano lavoratori, aziende e imprenditori ad adeguarsi ai cambiamenti. Le strategie che aiutano i giovani a trovare lavoro, come il «sistema garanzia per i giovani», si rivolgeranno ai NEET, ai giovani ai margini della società e a rischio di esclusione sociale per dar loro un appoggio sicuro nella scala occupazionale.
  • La formazione per posizioni specializzate userà più di un quarto delle risorse del programma, offrendo alle persone in cerca di lavoro competenze richieste nella regione. La formazione professionale e l'apprendistato prepareranno i giovani che completano il proprio percorso scolastico al lavoro disponibile, rafforzando l'economia locale.
  • Gli investimenti nell'ambito delle pari opportunità, della partecipazione attiva alla società e dell'occupabilità ammonteranno a circa un quarto dei fondi. Si prevede che ciò promuova l'inclusione sociale per i gruppi attualmente ai margini della società grazie all'accesso al lavoro.

I fondi rimanenti del PO saranno usati per potenziare gli organi e le istituzioni amministrative regionali, migliorando la loro capacità di gestire e dar seguito alle politiche del programma.